Salone di Ginevra 2017: Kia presenta la Niro Plug-In Hybrid

Presentata al Salone di Ginevra 2017 la versione ibrida plug-in del Kia Niro, crossover che avrà un nuovo motore elettrico e batterie più potenti

16 marzo 2017 - 16:16

In occasione del Salone di Ginevra 2017 è stata presentata la seconda versione della gamma Kia Niro, che questa volta si fregia della motorizzazione plug-in hybrid per puntare ad una buona percorrenza in modalità esclusivamente elettrica (leggi tutte le novità presentate al Salone di Ginevra 2017 con il nostro speciale sul salone). Alla kermesse di Ginevra Kia Niro Plug-In Hybrid ha mostrato come riesce ad abbattere ancora di più le emissioni di CO2, offrendo una valida alternativa alla clientela che ha la possibilità di ricaricare l'auto in un box o presso delle colonnine.

NUOVO KIA NIRO Dopo aver lanciato sul mercato Kia Niro Hybrid, il primo crossover pensato e costruito dal brand proprio per adottare una soluzione di motorizzazione ibrida (leggi la nostra prova in anteprima del Kia Niro Hybrid), in occasione del Salone di Ginevra 2017 Kia ha presentato anche una seconda versione di questo modello: Kia Niro Plug-In Hybrid (leggi anche della nostra intervista a Giuseppa Mazzara in occasione del Salone di Ginevra 2017, che ci ha parlato della nuova Kia Picanto). La differenza tra Kia Niro che già conosciamo e questa nuova versione sta nel fatto che le batterie potranno essere ricaricate direttamente da una fonte esterna, come può essere una colonnina di ricarica oppure semplicemente il box nel quale si lascia l'auto a parcheggio, per poi sfruttare la sola carica elettrica per la circolazione cittadina.

SISTEMA IBRIDO La versione ibrida plug-in della Kia Niro è stata presentata con delle batterie più potenti rispetto alla versione ibrida “semplice”, un pacco di elementi al litio con capacità di 8,9 kWh (contro gli 1,56 kWh del modello che già conosciamo). Questo riesce a garantire al nuovo Niro Plug-In Hybrid una percorrenza di circa 50 km in modalità esclusivamente elettrica, quindi senza emissioni di CO2, coprendo quella che potrebbe essere la distanza che ogni giorno viene percorsa nel tragitto casa-lavoro-casa. Per riuscire ad ottenere un risultato soddisfacente è stato poi potenziato anche il motore elettrico, che su questa è da 44,5 kW ed unito al propulsore a benzina da 1.6 litri GDI arrivano a sviluppare la potenza massima di 141 cavalli ed un picco di coppia a 265 Nm.

ENERGIA IN PIU' Oltre al cambio doppia frizione a sei rapporti abbinato al sistema Transmission-Mounted Electric Device, per utilizzare motore termico ed elettrico in parallelo ed evitare perdite di energia, non poteva mancare su un'auto del genere un sistema di recupero dell'energia: ogni qualvolta si frena o si affronta una discesa il sistema riesce in parte a ricaricare le batterie, così da aumentare ancora di più l'efficienza e la distanza percorribile solo con le batterie. Per cercare di istruire anche il conducente all'utilizzo migliore del motore ibrido, poiché è necessario comprendere appieno come cambiare il proprio stile di guida su questo genere di veicoli, l'auto fornisce indicazioni su come ottimizzare la marcia attraverso il sistema Eco DAS, che lavora attraverso una spia sul cruscotto ed un segnale acustico. Kia Niro Plug-In Hybrid sarà disponibile nei concessionari a partire dalla prossima estate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP