Salone di Ginevra 2015: le novità di Alfa, Lancia e Jeep

Alfa Romeo presenta 4C Spider, Giulietta Collezione e Mito Racer e la Jeep Renegade ha un nuovo abbinamento motore/cambio

26 febbraio 2015 - 12:00

In attesa della fatidica data del 24 giugno 2015, quando sarà svelata la nuova “Giulia” (progetto 952, visto che il nome non sarà quello) Alfa Romeo si presenta a Ginevra con la versione europea della 4C Spider, che aveva già debuttato al Salone di Detroit e con due nuove serie speciali della Giulietta e della Mito. Forte della stessa scheda tecnica della berlinetta (che abbiamo provato qui), con il telaio monoscocca in fibra di carbonio, il motore centrale sovralimentato da 240 CV e il rapporto peso potenza bassissimo, la 4C Spider ha prestazioni di assoluto riferimento. Lo scatto da 0 a 100 km/h richiede solo 4,5 secondi, la velocità massima è di 257 km/h, l'accelerazione laterale raggiunge gli 1,1 g e la decelerazione massima in frenata gli 1,25 g.

DOTAZIONI E PREZZI IN CRESCITA PER LA 4C – Con il suo arrivo, anche la versione chiusa riceve lo stesso upgrade di dotazioni, con nuovi equipaggiamenti standard già inseriti negli ordini di fine febbraio: fari in fibra di carbonio con proiettori Bi-Led, Hi-Fi sound system, il telo copri auto e il car care kit per la cura e la pulizia della 4C si aggiungono ai parcheggio e al cruise control, disponibili come optional gratuiti. Per i nuovi ordini, infine, la Alfa Romeo 4C ha un prezzo di partenza uguale per tutti i mercati europei, ad eccezione della Svizzera, di 52.206 euro de-tax, che in Italia vuol dire circa 65.00 euro, mentre per la Spider si arriverà a 75.000 euro.

GIULIETTA COLLEZIONE E MITO RACER – Nello stand svizzero di Alfa Romeo sarà affiancata dalla Giulietta Collezione, che si posiziona al top della gamma. Si contraddistingue per le calotte nere degli specchi retrovisori e per i cerchi in lega da 17 a raggi; all'interno, invece, ci sono i sedili rivestiti in pelle bicolore gli inserti satinati di colore grigio su plancia, pannelli porta e tunnel centrale. L'allestimento standard è più completo che mai, sebbene lo Uconnect di serie sia il 5 pollici e non il 6,5. Debutta anche il nuovo 1.6 Multijet II da 120 CV che emette 103 g/km di CO2 e ha un consumo medio di 3,9 L/100 km. La Mito Racer, invece, si distingue per il trattamento bronzo dei cerchi in lega e delle calotte degli specchietti esterni; all'interno, poi, ci sono i sedili in tessuto grigio ed eco-pelle marrone, lo stesso che riveste il volante sportivo tagliato con comandi radio, la cuffia del cambio e la leva del freno di stazionamento. Di serie, infine ci sono il climatizzatore manuale e il sistema Uconnect con touchscreen da 5 pollici.

JEEP – Protagonista dello stand di Ginevra sarà la nuova Jeep Renegade (qui la nostra prova su strada) con il 1.4 MultiAir 2 da 170 CV abbinato al cambio automatico a nove marce e alla trazione integrale Jeep Active Drive, che sarà disponibile da marzo sulla versione Limited. Poi, spazio alla show car Hard Steel nata dalla versione Trailhawk che rappresenta una panoramica sui possibili futuri accessori Mopar dedicati alla nuova Renegade. Ma a Ginevra saranno anche esposti due esemplari straordinari della Wrangler: la nuova serie speciale Black Edition II e la show car Rocks Star allestita con accessori originali Mopar.

LANCIA – Confinato ormai praticamente solo al mercato italico, il marchio Lancia espone la Ypsilon 30th Anniversary (qui la nostra prova della TwinAir), che celebra quattro generazioni di piccole chic (Autobianchi Y10 compresa) e oltre 2,7 milioni di unità vendute in tutta Europa. Infine, a Ginevra ci sarà anche la versione top di gamma Elle, la serie speciale commercializzata da pochi mesi che nasce dalla partnership con il magazine omonimo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toyota Aygo X Cross: sistemi di assistenza lenti nel test dell’alce

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021