Salone di Detroit: ecco la nuova VW Tiguan GTE Active Concept

La Suv di VW ha un motore benzina e due propulsori elettrici e offre un' autonomia di oltre 900 km grazie anche alla trazione ibrida plug-in

12 gennaio 2016 - 10:13

Il Salone americano è stata la vetrina della nuova “Sport Utility” ibrida di Volkswgen, una concept car capace di mettere insieme uno dei migliori sistemi di trazione integrale e la ricerca del miglior compromesso tra prestazioni e consumi, oltre a mostrare un nuovo sistema di infotainment a comando gestuale e nuove tecnologie di assistenza alla guida. Così la Tiguan GTE Active Concept “strizza l'occhio” all'efficienza della trazione ibrida plug-in, ma non rinuncia all'offroad impegnativo. Ecco tutte le sue caratteristiche.

E' NEL PAESE GIUSTO – Non poteva che essere il North American International Auto Show di Detroit la “vetrina” giusta per il suo debutto, anche perché negli Usa gli Sport Utility Vehicle vanno forte, essendo molto apprezzati da un vasto numero di clienti. Non si tratta di una “sperimentazione” a sé, anzi, Volkswagen (leggi qui le sue novità al Ces 2016) ci ha tenuto a precisare che si tratta del “precursore di una generazione tutta nuova di Suv”. A far “gola” sono il motore da 225 Cv, il sistema ibrido plug-in con tre motori che trasmettono potenza a tutte e quattro le ruote in modo automatico o semplicemente azionando l'apposito comando e tanta tecnologia avanzata, sia nell'abitacolo che nell'assistenza alla guida. Il Costruttore tedesco ha deciso così per un “immediato futuro” del Tiguan Active Concept in America, dove debutterà nella primavera del 2017 in una versione con passo lungo e sette posti. Questa operazione consentirà al Gruppo tedesco di dare nuova vita alla gamma Suv di Volkswagen, soprattutto nel Nord America, dove l'ampliamento di gamma vedrà un gran numero di modelli e relative varianti.

TANTA PERSONALITA' – Già esteticamente cattura l'attenzione, perché la sua veste è ricca di personalità, ha proporzioni accattivanti e nonostante lo spirito da offroad racchiude una discreta eleganza che la rende attraente anche solo “sull'asfalto”. Vanta già un piccolo primato, ovvero quello di essere il primo Suv realizzato sulla base del pianale modulare trasversale MQB, che ha consentito a questo modello di ottimizzare lo spazio nonostante il sistema ibrido plug-in. Sul fronte tecnologico questa concept conferma quanto di buono già esiste sulla Tiguan di serie, confermando così tutti i sistemi di sicurezza, tra i quali spiccano il Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, il cofano motore attivo, il Lane Assist e la frenata anti collisione multipla. Passando al sistema di infotainment, la GTE Active Concept dispone di  un sistema di nuova generazione di infotainment high-tech, con touchscreen da 9,2″ e riconoscimento di comandi gestuali (presenti anche sulla Budd-e vista al Ces 2016, leggi qui i particolari).

SOTTO IL COFANO – La Volkswagen Tiguan GTE Active Concept è stata equipaggiata con un motore benzina sovralimentato a iniezione diretta TSI di 1,4 litri da 150 Cv di potenza e 250 Nm di coppia e due motori elettrici (anteriore da 40kW/220 Nm, posteriore da 85kW/270 Nm), che insieme ragalano a questo Suv una potenza massima totale di 225 Cv. Altre caratteristiche tecniche sono la trazione integrale 4Motion e il cambio a doppia frizione DSG a 6 rapporti specificatamente sviluppato per l'impiego in un sistema ibrido, mentre il motore elettrico anteriore è stato integrato nella scatola del cambio. In modalità E-Mode la Tiguan, che insieme alla GTE viene attivata mediante tasti separati integrati nella consolle centrale, è in grado di raggiungere una velocità di 120 km/h, ma se il guidatore preme nuovamente i tasti E-Mode o GTE, la vettura torna in modalità Hybrid, viaggiando con trazione posteriore o integrale. Solo in modalità GTE, specificità di tutte le vetture Volkswagen con propulsione ibrida plug-in e orientata a uno stile di guida particolarmente sportivo, la vettura passa automaticamente alla trazione integrale. Quando invece si procede soltanto con il motore a benzina, ad essere impegnata è soltanto la trazione anteriore. Infine la Gte Active Concept è in grado di percorrere fino a 32 km in modalità esclusivamente elettrica, mentre l'autonomia complessiva (con 12,4 kWh di capacità della batteria e di 64 litri di capacità del serbatoio) è pari a 933 km.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre