Salone dell'auto di Parigi: tutte le novità del 2016 in anteprima

L'edizione 2016 del Salone di Parigi è ormai alle porte, nonostante le tante defezioni si prospetta comunque un evento ricco di novità interessanti

6 settembre 2016 - 9:00

Il conto alla rovescia per l'apertura dei lavori al Salone di Parigi 2016, o come amano chiamarlo i cugini d'oltralpe Mondial de l'Automobile, è già iniziato. Il countdown attivo sul sito ufficiale scandisce i giorni mancanti all'inaugurazione, che avrà luogo il 29 e 30 settembre con le giornate dedicate alla stampa e agli operatori di settore. L'edizione 2016 della kermesse parigina, la quale ricordiamo essere biennale, potrebbe essere ricordata per le tante defezioni da parte di numerose case costruttrici.

TANTE DEFEZIONI ILLUSTRI Secondo quanto ha riportato il quotidiano francese Le Figaro le tante assenze potrebbero portare a un ridimensionamento per le prossime edizioni della manifestazione.  I forfait accertarti sarebbero quelli di Ford, Mazda e Volvo, ai quali si sarebbero aggiunti nomi dell'élite automobilistica; non avrebbero dato la propria adesione Aston Martin, Bentley, Bugatti, Lamborghini, Lotus e Rolls Royce. A far perdere interesse ai luxury brand nei confronti del Salone di Parigi, assecondando alcune notizie circolanti in rete, sarebbe stato l'atteggiamento della municipalità della Capitale nei confronti delle auto a motore termico (Leggi Champs-Elysées chiusi alle auto due volte al mese).

AUDI Q5 La ribalta di Parigi è stata scelta dalla Casa di Ingolstadt per il debutto della nuova Audi Q5, il mid-size Suv che tanto successo ha riscosso anche nel nostro Paese. Il marketing del brand tedesco ha tenuto finora ben celati i dettagli salienti e il design della nuova vettura, la quale dovrebbe essere stata sviluppata sulla piattaforma MBQ.

BMW X2 Al Salone di Parigi BMW dovrebbe finalmente colmare il vuoto tra la X1 e la X3 presentato l'inedita X2. Riprendendo le forme sportiveggianti delle maggiori BMW X4 e X6, la nuova vettura dovrebbe debuttare allo stadio di concept car. Tra le novità che BMW dovrebbe portare all'evento francese è attesa, ma non ancora confermata la nuova Serie 5.

CITROEN NUOVA C3 E CXESPERIENCE Allo stand del Double Chevron i riflettori saranno ovviamente puntati sulla nuova Citroen C3, della quale conosciamo ormai bene le forme. Per l'occasione la Casa francese ha rispolverato un nome dai cassetti della memoria è in omaggio alla storica berlina CX presenterà il concept CXesperience, la quale può essere considerata una anticipazione della futura C5.

FERRARI LAFERRARI APERTA La più tecnologica delle Ferrari ha tutti i numeri in regola per divenire una delle principali attrazioni dell'edizione 2016 del Salone di Parigi. La versione scoperta della LaFerrari è stata da tempo annunciata al debutto parigino e il nome della variante, non ancora confermato, potrebbe essere proprio “Aperta”.

HONDA CIVIC La casa giapponese tenta il rilancio della Civic presentando a Parigi il nuovo modello del suo più celebre modello, giunto così alla decima generazione. Disegnata per assecondare i gusti occidentali, la nuova Honda Civic verrà proposta anche con un inedito motore 3 cilindri. Prevista anche una versione per il mercato USA, la giapponese sarà allestita anche nella variante hard core R-Type.

HYUNDAI NUOVE i10 E i30 La Casa coreana sembra non voler puntare, almeno questa volta, sui suv che tanta popolarità le hanno regalato. A Parigi scopriremo il restyling della citycar i10 e la terza generazione della Hyundai i30. La citycar riceverà allestimenti degni del segmento premium, mentre la media sarà proposta anche nella variante N, destinata, almeno teoricamente, a insidiare la VW Golf GTI.

INFINITI QX Sport A portare lustrini e charme al Salone di Parigi provvederà Infiniti, il luxury brand Nissan, presentando la QX Sport. Si tratta di un suv premium dal taglio sportiveggiante e dal design estremamente personale. L'occasione dell'evento francese sarà sfruttata anche per presentare il propulsore VC-T, il primo al mondo con compressione variabile.

KIA RIO La coreana KIA porterà al Mondiale de l'Automobile la nuova Rio, modello che nel Mondo ha trainato le vendite del marchio, facendo registrare nel 2015 ben 473.000 esemplari. La Rio è stata profondamente rinnovata nei contenuti e nel design ed eredita il Tiger Nose (naso di tigre) già adottato per il restyling della Cee'd. La produzione inizierà entro il 2016

LAND ROVER DISCOVERY Con l'uscita dai listini della pietra miliare Defender in casa Land Rover è giunto il tempo di rinnovare un altro pezzo di storia, la Discovery. Dalle foto spia circolate negli ultimi mesi si è potuto cogliere lo stile della britannica, più raffinato e filante del modello attualmente in commercio. La nuova Discovery sfrutterà il medesimo pianale della Range Rover Sport.

MERCEDES AMG GT ROADSTER La Stella ha scelto Parigi per presentare al pubblico due modelli particolarmente interessanti seppure molto diversi tra loro. Si tratta della AMG GT Roadster, sportivissima scoperta proposta con potenze fino a 510 cavalli, e di un inedito concept di Suv elettrico, il quale aprirà a Mercedes la strada della mobilità ecosostenibile.

MINI COUNTRYMAN Forti sono le aspettative sulla seconda generazione di Mini Countryman che vedremo al debutto alla kermesse parigina; la variante crossover della Mini, molto apprezzata dal pubblico anche in Italia, dovrebbe sfruttare la piattaforma UKL. La nuova Countryman dovrebbe essere, in futuro, proposta anche in variante ibrida plug-in, offrendo 40 chilometri di autonomia in modalità totalmente elettrica.

NISSAN MICRA Altro modello inossidabile che vivrà il suo ennesimo debutto sarà la Nissan Micra; con il nuovo modello la Casa giapponese punta a rilanciarsi in uno dei segmenti più vivaci e combattuti del mercato.

OPEL AMPERA Tra le novità più significative del prossimo Salone di Parigi non può non essere annoverata la Opel Ampera, la quale sarà presentata in anteprima mondiale. Si tratta della versione destinata al mercato europeo della Chevrolet Bolt, l'auto elettrica presentata negli USA a inizio anno. La potenza attesa per la Ampera è l'equivalente di 204 cavalli.

PORSCHE PANAMERA SPORT TURISMO Tra i marchi di lusso che hanno deciso di non snobbare Parigi troviamo Porsche, la quale ha scelto l'evento per proporre la versione Sport Turismo, la  Shooting Brake da tempo annunciata. La nuova Panamera è sviluppata sulla piattaforma MSB, grazie alla quale è stato possibile ridurre sensibilmente il peso dell'auto, a tutto vantaggio di prestazioni e consumi.

RENAULT ALASKAN Le case francesi giocano ovviamente in casa e saranno protagoniste dell'evento. Renault, tra le varie proposte che esporrà, presenterà il pick up Alaskan, un modello robusto e versatile pensato principalmente per l'esportazione nei paesi emergenti, nei quali questa tipologia di vettura è particolarmente richiesta.

SKODA KODIAQ Con il segmento di Suv e Crossover di taglia media che traina i mercati europei è logico attendersi particolare interesse per la Skoda Kodiaq, il primo modello a ruote alte della Casa ceca. La Kodiaq è sviluppata sulla piattaforma MBQ ed è strettamente imparentata con la VW Tiguan e la Seat Ateca. Il Suv sarà offerto anche in variante a sette posti.

SUZUKI IGNIS La casa giapponese sfrutterà la ribalta parigina per presentare la Ignis, inedito modello che, seppur rievocando un'auto di un recente passato, si collocherà nel segmento dei suv compatti. Con un allestimento completo e tecnologico la Suzuki Ignis verrà proposta con un prezzo di listino aggressivo.

VOLKSWAGEN TIGUAN 7 POSTI Tra le novità annunciate dalla Casa di Wolfsburg spiccano la variante sette posti del Suv Tiguan e il debutto di una vettura elettrica, realizzata sulla base della Golf, accreditata di una autonomia superiore a 400 chilometri. Il nuovo modello elettrico non arriverà sul mercato prima del 2019 (Leggi VW accusata di plagio per i brevetti delle auto elettriche).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggiare in autobus è sicuro

Incidenti con autobus -4,5%, nel 2018 calano più degli autocarri

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE