[Saab 9.3 Cabrio] – Francesco Crocetti

Mi chiamo CROCETTI Francesco, sono proprietario di una SAAB 9.3 cabrio anno 2002. Il giorno 18 gennaio 2005, mentre percorrevo la ss. 77 superstrada valdichienti nei pressi di Macerata, un’auto mi tagliava la strada, mentre ero in corsia di sorpasso, senza motivo, costringendomi ad effettuare una manovra di emergenza per evitare l’impatto con la stessa. […]

6 Settembre 2011 - 01:09

Mi chiamo CROCETTI Francesco, sono proprietario di una SAAB 9.3 cabrio anno 2002.

Il giorno 18 gennaio 2005, mentre percorrevo la ss. 77 superstrada valdichienti nei pressi di Macerata, un’auto mi tagliava la strada, mentre ero in corsia di sorpasso, senza motivo, costringendomi ad effettuare una manovra di emergenza per evitare l’impatto con la stessa.

Purtroppo dalla mia frenata improvvisa ne conseguiva una perdita di controllo della mia SAAB che impattava frontalmente con il guard-rail centrale, terminando la sua corsa.

Il sottoscritto riportava gravissimi danni alla spalla sinistra con immobilizzazione della stessa per più mesi e tre interventi chirurgici. Sull’auto incidentata non hanno funzionato gli airbag di conseguenza ho riportrato lesioni maggiori di quelle che avrei potuto subire se i sistemi di sicurezza avessero funzionato. Contattata la casa madre telefonicamente, mi veniva concessa una ispezione dell’auto,presso la concessionaria AUTOMOTIVE di Perugia.

Da tale visita risultava, come da fax ricevuto, che “ABBIAMO CONTATTATO LA NOSTRA AUTORIZZATA AUTOMOTIVE PER LE DOVUTE VERIFICHE DEL CASO, E DA ESSE RISULTA CHE, IN BASE AI DATI ATTUALMENTE IN NOSTRO POSSESSO E ALLE NOSTRE VALUTAZIONI, IL SISTEMA DI SICUREZZA DELLA SUA VETTURA HA FUNZIONATO SECONDO GLI STANDARD PREVISTI DALLA CASA MADRE. PER ULTERIORI DELUCIDAZIONI DI CUI LEI POSSA NECESSITARE LA INVITIAMO A CONTATTARE LA CITATA AUTORIZZATA, CHE HA VISIONATO DIRETTAMENTE LA SUA VETTURA”!?!

Tutto ciò ha dell’inverosimile visto che parliamo un una casa automobilistica che fà della sicurezza il suo cavallo vincente pubblicizzando la sua decennale storia. Singolare è anche il fatto che l’auto si avvia regolarmente e che dal ceck-pannel non risultano avarie di alcun genere se non per la mancanza del liquido lavavetri.

E i sensori?
Tanto premesso e testimoniato con foto che allego, spero sia pubblicizzato a dovere anche per evitare in futuro che le case automobilistiche prendino in giro i propri clienti, si perchè ora la pratica ha preso un’atra piega quella della denuncia all’ Autorità Giudiziaria per lesioni gravi procurate a seguito del mancato funzionamento dei sistemi di sicurezza.

Il mio avvocato (mia moglie!), ha fatto periziare da un ingegniere meccanico l’auto e chiamato in causa la SAAB-GM.

Cordiali saluti e grazie della vostra rubrica, Francesco Crocetti

Commenta con la tua opinione

X