Richiamo FCA: 1,33 milioni di auto rischiano per alternatore e airbag

1,33 milioni di Dodge, Chrysler, Jeep e Fiat convolte nel richiamo per alternatori e airbag. Takata non c'entra

14 luglio 2017 - 21:58

Migliaia e migliaia: tanti sono i pezzi che compongono un'automobile, così tanti che a volte ci si stupisce che possano funzionare senza intoppi per anni. In effetti, dato che il circolante mondiale ha superato abbondantemente il milione di unità e nel solo 2016 sono stati venduti circa 88 milioni di veicoli, ci si aspetta che statisticamente qualcosa vada storto. I malfunzionamenti possono riguardare un veicolo, pochi esemplari o milioni di unità, cosa che è capitata a FCA (leggi del mega richiamo di Nissan nel 2016). Questo richiamo “milionario” è composito e riguarda un cablaggio dello sterzo, per alcuni veicoli, e degli alternatori che tendono a surriscaldarsi per gli altri.

AIRBAG A SPROPOSITO Il Gruppo italo-americano ha comunicato di star richiamando circa 770 mila SUV a causa di un problema nel cablaggio che può portare all'apertura improvvisa e immotivata dell'airbag lato guida. L'evento è piuttosto grave dato che l'esplosione improvvisa del cuscino salvavita del guidatore, causa quasi sicuramente qualche piccola lesione se non la perdita di controllo del mezzo e, in effetti, sembra essere collegata a 5 episodi nei quali ci sono stati feriti leggeri ma, per fortuna, nessun incidente. FCA ha dichiarato che i cablaggi potrebbero danneggiarsi strisciando contro parti in movimento del volante: a questo punto potrebbe crearsi un cortocircuito che, in ultima analisi, porterebbe all'esplosione dell'airbag così come all'accensione accidentale del tergicristallo o al mancato funzionamento di alcuni interruttori.

SORELLE DA RICHIAMARE Il danneggiamento del cablaggio nel piantone dello sterzo o malfunzionamenti nel cablaggio stesso sembrano essere difetti ricorrenti, come testimoniato da un richiamo che ha coinvolto la Wrangler insieme alla Fiat 500 e da un altro che ha coinvolto la sola Wrangler. Il richiamo riguarda 538 mila Dodge Journey MY 2011-2015 venduti nel Nord America e 233 mila “sorelle” Fiat Freemont degli stessi Model Year vendute al di fuori degli USA.

I concessionari controlleranno il cablaggio, sostituendolo se necessario, e lo doteranno di un rivestimento protettivo supplementare. L'altro richiamo, poco meno ingente, interessa 565 mila veicoli per sostituire gli alternatori che potrebbero surriscaldarsi fino a rischiare l'incendio. L'Azienda ha dichiarato che le temperature ambiente elevate, unite ad un'alta erogazione di corrente, potrebbero portare a rottura dei diodi raddrizzatori, quei componenti elettronici che trasformano la corrente alternata in quella continua adatta agli utilizzatori di bordo (leggi del richiamo della Mitsubishi Outlander provocato da un problema meccanico all'alternatore).

INCONVENIENTE PLURIMARCA Il guasto potrebbe provocare odore di bruciato o fumo e l'energia elettrica “sbagliata” potrebbe generare malfunzionamenti nell'ABS e spegnere il motore. FCA ha dichiarato di essere a conoscenza di due incidenti potenzialmente correlati, fortunatamente senza feriti.

Il richiamo interessa le Chrysler 300 e Dodge Charger, Challenger e Durango MY 2011-2014 e le Jeep Grand Cherokee MY 2012-2014. Il difetto si presenta nei veicoli con gli alternatori da 160, 180 o 220 ampere, che verranno sostituiti dai dealer, abbinati ai motori da 5,7 o 3,6 litri e il servosterzo elettro-idraulico.

1 commento

Vittorio
1:17, 2 novembre 2017

Ho avuto problemi con l'alternatore jeep Grand Cherokee del 2012…..ma ad oggi non ho avuto nessuna lettera di richiamo…..cosa posso fare?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione sorpasso contromano

Cassazione: il sorpasso contromano comporta due infrazioni

Autobus a fuoco: l’80% si incendia a causa del motore

Monopattini elettrici a numero chiuso

Monopattini a Milano: troppi incidenti, arrivano gli steward