Quante cose succedono in auto? Ecco le esperienze che lasciano il segno

Non solo stress nel traffico ma anche felici notizie. Del tempo trascorso in auto gli italiani hanno anche bei ricordi

30 maggio 2017 - 10:16

Gli automobilisti passano una buona fetta della propria giornata in auto, gli italiani ancora di più. Secondo un recente sondaggio noi trascorriamo, mediamente, più tempi degli altri automobilisti europei in auto, per andare o tornare da lavoro oppure per percorrere tanta strada in compagnia di amici o famiglia (leggi delle statistiche secondo le quali gli italiani sono i più autodipendenti d'Europa). Di tanto tempo trascorso in auto, però, non tutto porta ad un accumulo di stress, ma arrivano anche momenti piacevoli e che lasciano il segno per una vita intera, così come fa notare il portale Facile.it attraverso una recente statistica.

IL TEMPO IN AUTO Il mezzo di trasporto più diffuso al mondo è senza ombra di dubbio l'auto, che permette a tanti automobilisti di recarsi ogni giorno da casa al posto di lavoro e viceversa, così come di raggiungere il luogo di vacanza o di svolgere le normali faccende quotidiane (leggi mediamente cosa facciamo in auto per passare il tempo). Non tutto il tempo trascorso su quattro ruote è però stressante come si potrebbe normalmente immaginare, proiettandoci già imbottigliati in un feroce traffico che ci fa tardare al lavoro in una buia e piovosa giornata d'inverno senza avere con sé l'ombrello, ma sono anche tanti i momenti felici che gli italiani hanno dichiarato di aver trascorso in auto.

UN SEGNO PER TUTTA LA VITA Il portale Facile.it ha intervistato un campione di 1.000 automobilisti, chiedendo quali siano stati i momenti più felici passati in auto, oppure quali svolte della propria vita o le notizie ricevute nel mentre si viaggiava su quattro ruote. Seppur con percentuali leggermente diverse gli uomini e le donne non hanno dubbi nel posizionare al primo e secondo posto, rispettivamente, l'aver fatto il viaggio più bello della propria vita (leggi però quali sono i controlli da fare prima di mettersi in viaggio) e l'aver superato un colloquio di lavoro. Ben il 40.5% degli uomini ed il 44.6% delle donne ricorda un viaggio in particolare, che ha lasciato quelle sensazioni che si avvertono ancora sulla propria pelle al semplice ricordo, percentuali che passano al 14.4% degli uomini e 17.6% delle donne quando si tratta di aver passato un esame, un colloquio di lavoro oppure un concorso.

ROMANTICI ITALIANI Il terzo posto del podio vede una disparità, per una mera questione percentuale. Secondo il 12.1% delle donne al terzo posto l'auto è vista come la prima alcova d'amore, il “luogo sicuro” all'interno del quale hanno vissuto la “prima volta”, la perdita della verginità, mentre solo per poco più del 10% degli uomini è stato lo stesso, lasciando spazio alla squadra del cuore: l'11.7% ha dichiarato di aver sentito all'autoradio della vittoria dello scudetto da parte della propria squadra del cuore. Con percentuali più basse ma sempre presenti, ci sono il 2.7% degli italiani che hanno ricevuto l'anello di fidanzamento o la proposta di matrimonio in auto, il 6.5% che ha incrociato per la prima volta lo sguardo di quello che sarebbe poi stato il suo partner per la vita ed il 2.4% che ha saputo di aspettare un figlio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP