Prezzi benzina: +3,5 miliardi spesi nei primi 9 mesi del 2018

Gli italiani hanno speso oltre 43 miliardi di euro nel 2018 per benzina e gasolio, ma i consumi sono pressoché invariati rispetto all'anno precedente

2 novembre 2018 - 11:50

Nei primi 9 mesi del 2018 gli italiani hanno speso per l'acquisto di benzina e gasolio più di quanto è costato guidare l'auto nel 2017. A fronte di un limitato aumento dei consumi del 2,1%, il costo del carburante per i consumatori è stato di 43,7 miliardi di euro. Rispetto all'anno precedente la spesa di 3,5 miliardi di euro in più (+8,7%) è solo in parte giustificata da un aumento del consumo di circa 582 milioni di litri di benzina e gasolio in più. A rivelarlo è un report basato sui dati del Ministero dello Sviluppo Economico.

PREZZI DI BENZINA E GASOLIO La crescita dei costi sostenuti dagli italiani è dovuta solo in parte all'aumento dei consumi che nel periodo da gennaio a settembre 2018 hanno fatto registrare un incremento del 2,1%, mentre i rincari dei prezzi dei carburanti , che in Italia sono tra i più cari d'Europa hanno influenzato non poco i bilanci familiari. Il prezzo medio ponderato della benzina nel periodo gennaio-settembre 2018, secondo le elaborazioni del Centro Studi Promotor, è aumentato del 4,92% rispetto al 2017 dalla quotazione media di 1,6 euro al litro. Stesso discorso per il gasolio, che con le vendite di auto in Europa nuove sempre più magre sta pian piano erodendo il vantaggio economico alla pompa rispetto alla benzina: il prezzo medio è passato da 1,377 a 1,477 euro (+7,26%).

AUMENTANO DEL 4% ANCHE LE IMPOSTE Secondo io relatori dello studio, “la dinamica in atto nei prezzi dei carburanti auto potrebbe portare la spesa per benzina e gasolio nell'intero 2018 a quota 58 miliardi di euro. Un livello decisamente elevato, ma ancora lontano dal picco di 67,4 miliardi toccato nel 2012”. Dai dati diffusi dal Ministero dello sviluppo Economico raccolti nella tabella qui sotto emerge come anche la componente delle imposte rimanga sempre e comunque decisiva sul bilancio dei costi di esercizio. Praticamente oltre la metà della spesa se ne va per le imposte con una spesa di quasi un miliardo di euro in più, per l'esattezza 987 milioni di euro, +3,9%.

QUANTO HANNO GUADAGNATO IN PIU' I PETROLIERI La crescita dei prezzi dei carburanti – come riporta lo studio – va soltanto in parte a beneficio del Fisco, mentre decisamente più consistente è la quota che va alla produzione e alla distribuzione di carburanti. Della spesa complessiva per benzina e gasolio aumentata dell'8,7%, una quota importante dell'aumento va a alla componente industriale. Nei primi nove mesi del 2018 infatti, dell'incremento di 3,501 miliardi di euro spesi in più agli italiani 2,514 miliardi di euro (complessivamente 17,108 miliardi di euro, +17,2% rispetto al 2017) è andato nelle casse delle compagnie petrolifere.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Consiglio acquisto auto 7 posti: budget fino a 35.000 euro

Le aziende che hanno investito di più nella guida autonoma di Uber

Le 10 città dove si può morire per le emissioni auto in Europa