Pra: niente più comunicazione perdita di possesso in caso di furto?

Il nuovo disegno di legge "semplificazioni", appena approvato dal Governo, propone meno oneri: anche per l'auto

24 giugno 2013 - 8:00

Ce la farà il disegno di legge “semplificazioni” a ridurre la burocrazia che grava sull'auto? Questo è almeno l'obiettivo del Governo Letta.

PER VELOCIZZARE – Il 18 giugno 2013, il Consiglio dei ministri ha approvato il ddl “semplificazioni”, disegno di legge finalizzato a snellire i rapporti tra la pubblica amministrazione, i cittadini e le imprese. Un provvedimento di 39 articoli, che integra il decreto “del fare”, e che almeno in teoria consentirà un risparmio della spesa pubblica di 30 miliardi di euro.

LA QUESTIONE PRA – La trasmissione di atti e documenti tra il Pubblico registro automobilistico e la pubblica amministrazione avverrà in via telematica: quindi, non sarà più necessario comunicare al Pra la perdita di possesso, il furto e il cambio di residenza. Infatti, queste informazioni saranno acquisite d'ufficio. Le relative annotazioni al Pra avverranno d'ufficio, a cura dell'autorità che ha ricevuto la denuncia. Inoltre, la compravendita dei veicoli potrà avvenire solo con atti bilaterali (firma autentica del venditore e dell'acquirente). Il Pra soddisferà le richieste di informazioni tramite email. Si metterà fine al fenomeno delle intestazioni fittizie dei veicoli, perché' servirà produrre l'atto sottoscritto non solo dal venditore ma anche dall'acquirente per procedere al passaggio di proprietà.

ADDIO CARTA? – Lo scambio di atti e di dati tra il PRA e le pubbliche amministrazioni o l'autorità giudiziaria dovrà avvenire solo tramite procedura telematica, il che favorirebbe la scomparsa degli archivi cartacei. Tutto sarà conservato in forma digitale e i documenti digitali costituiranno prova legale al pari degli originali (cartacei). Il cittadino non dovrà neppure comunicare al Pra il cambio di residenza: saranno i Comuni a trasmettere agli uffici del Pra in via telematica o su supporto magnetico i dati relativi al trasferimento di residenza, nel termine di un mese dalla data di registrazione della variazione anagrafica.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cupra Born elettrica al top nelle prove di Green NCAP

Sciopero 10 ottobre 2022

Sciopero 10 ottobre 2022 trasporto pubblico: orari e fasce garantite

Giovani al volante: perché non rispettano le regole?