Porsche Cayenne richiamate: negli Usa perdono i fari

La grossa Suv tedesca può perdere i proiettori anteriori. Negli Usa ne stanno richiamando più di 20mila per colpa del difettoso fissaggio dei fari

9 marzo 2012 - 16:01

La filiale americana della casa di Zuffenhausen sta procedendo al progressivo richiamo tecnico della sua grande Suv Cayenne commercializzata sul mercato statunitense. In dettaglio, il richiamo riguarda ben 20.278 esemplari delle seguenti versioni della vettura, tutti appartenenti ai model year 2011 e 2012 e prodotti dall'8 marzo 2010 al 31 gennaio 2012: Cayenne, Cayenne S, Cayenne S Hybrid e Cayenne Turbo.

GRAVE RISCHIO D'INCIDENTI – L'inconveniente rilevato interessa l'impianto di illuminazione. Sugli esemplari interessati, i proiettori anteriori possono staccarsi dalla loro sede, ubicata sui parafanghi anteriori, e addirittura perdersi per la strada. L'Nhtsa, l'ente americano che controlla la sicurezza di strade e veicoli, sostiene che la perdita di uno o più proiettori può tradursi nell'impossibilità del conducente di vedere la strada e anche in quella di vedere la vettura da parte dei guidatori degli altri veicoli che lo incrociano, una situazione che pregiudica la sicurezza stradale e che può favorire il verificarsi di gravi incidenti. SicurAUTo aggiunge che imbattersi in uno dei grossi proiettori della Cayenne abbandonato sulla carreggiata può costituire un gravissimo pericolo per ciclisti e motoclisti, un eventualità che il bollettino Nhtsa non contempla.

MALEDETTA BAIONETTA – Porsche of America ha notificato all'Nhtsa l'esistenza del problema, segnalando che per ora sono stati accertati 20 casi di perdita dei proiettori, ma di non essere a conoscenza di incidenti stradali provocati dal difetto. Porsche ha inoltre spiegato che i fari della Cayenne sono progettati come moduli indipendenti che vengono fissati ai parafanghi tramite innesti a baionetta per permettere un più facile accesso alle lampade da parte di meccanici e clienti. Tuttavia, se l'innesto di un modulo non viene o non è stato chiuso correttamente, i movimenti e le vibrazioni che normalmente si verificano durante la circolazione dell'auto possono provocare la separazione degli elementi del sistema di fissaggio e la perdita dell'intero proiettore.

UN INTERVENTO DA 45 MINUTI – Dal 23 febbrario scorso, Porsche of America ha provveduto ad avvertire i proprietari delle vetture dell'esistenza di una procedura di richiamo (identificata dal codice interno Porsche “AC01”) e della necessità di portare le vetture in officina per il necessario risanamento. Quest'ultimo è previsto nella sostituzione del sistema di fissaggio di entrambi i proiettori, un intervento che richiede circa 45 minuti di lavoro. Parallelamente, Porsche implementerà la modifica anche sulle linee di montaggio delle Cayenne affinché le vetture vengano consegnate già modificate ai clienti che le hanno ordinate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Daimler: il taglio di 6 miliardi e il futuro senza Nissan-Renault

Automobilisti italiani: il 79,5% afferma di rispettare le regole

Controllo pneumatici: la giusta pressione fa risparmiare 83 euro l’anno