Porsche brevetta l'airbag per il parabrezza: più sicurezza negli incidenti?

Sulle Porsche cabrio potrebbe arrivare un airbag nel montante A per la testa. Un brevetto per ora, ma altre Case hanno sviluppato soluzioni differenti

2 maggio 2017 - 10:24

Non solo il progresso verso la guida autonoma o verso sistemi avanzati di assistenza alla guida deve compiere passi da gigante, poiché l'intento è quello di ridurre a zero gli incidenti stradali, ma necessariamente un occhio di riguardo deve essere dato alla sicurezza in caso di incidente, perché statisticamente non è pensabile abolirli del tutto. Porsche ha così brevettato un sistema che potrebbe proteggere gli occupanti dagli urti contro il montante A, anche se al momento non sono state annunciate auto che già montino questo nuovo airbag.

IL NUOVO BREVETTO Il brand tedesco Porsche ha depositato un brevetto per un nuovo sistema di sicurezza, che avrebbe il compito di proteggere gli occupanti in caso di incidente con spostamento laterale. Secondo i disegni pubblicati dell'Ufficio Brevetti degli Stati Uniti d'America, che ha diffuso il 27 Aprile nonostante il deposito sia avvenuto lo scorso 19 Ottobre, un airbag dovrebbe uscire direttamente dal montante A in caso di incidente, così da evitare che la testa di uno degli occupanti della prima fila possa andare ad urtare direttamente contro questa parte dura e strutturale dell'auto.

POSSIBILI ADOZIONI Il fatto stesso che il brevetto sia stato depositato da ormai diversi mesi lascia immaginare che una eventuale integrazione in dei modelli di nuova generazione possa essere quantomeno prossima. In realtà la Casa non ha diffuso alcuna ufficialità in merito a quale auto potrà montare questa opzione e quando, ma in ogni caso l'idea è stata “bloccata” il termini di proprietà intellettuale: non sarebbe il primo caso di deposito di un brevetto che poi non trova una reale utilizzazione ma serve semplicemente a garantire la paternità della stessa idea (leggi di Microsoft che sblocca anche i brevetti sull'auto connessa). Secondo Porsche stessa, comunque, un tale airbag potrebbe garantire ottimi risultati nel crash test small overlap, nel caso in cui il manichino dovesse deviare dall'asse dello sterzo e punta l'angolo dell'auto (leggi di alcune Case che risparmiano sulla sicurezza dei passeggeri).

QUALCHE DUBBIO IN MERITO Diverso è il discorso in merito all'utilità di un airbag montato all'interno di un montante A, perché potrebbe creare qualche complicazione più che qualche beneficio. E' chiaro che il target più incline a questo genere di sistemi sono le auto cabrio, che non possono avere airbag che scendono dal tetto rigido o escono dal montante B (leggi di come si comportano le auto cabrio in caso di ribaltamento). Queste hanno già montanti A robusti e larghi, data la presenza del rollbar di irrigidimento, ma l'aggiunta di una carica esplosiva e di un bag di protezione potrebbero portare ad avere montanti ancora più larghi, che limiterebbero la visuale periferica di chi guida. In aggiunta a questa osservazione c'è da spiegare che anche altri Costruttori hanno provato a trovare soluzioni per garantire una vera e propria “gabbia” di airbag in caso di incidente, come l'airbag di Volvo che si espande dal basso verso l'alto, dallo sportello, così come vi mostriamo proprio nella foto qui sotto. Il problema – e la relativa soluzione – potrebbero comunque essere a monte di questo problema: in caso di incidente i passeggeri non dovrebbero proprio essere sbalzati in avanti, poiché i sistemi di ritenuta dovrebbero mantenere il corpo del passeggero attaccato al sedile e scongiurare pericoli come l'impatto contro il montante A.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage