Nokian mostra in anteprima il suo mega Test Center in costruzione

Il primo Test Center ad alta velocità per i test e lo sviluppo di pneumatici Nokian sta sorgendo in Spagna. Ecco le prime immagini in anteprima

8 luglio 2019 - 9:21

Il più grande proving test europeo di Nokian Tyres sta sorgendo in Spagna; è il polo di sviluppo e ricerca dove saranno messe a punto le gomme ecologiche ottenute dalle piante. Il circuito conterrà diverse piste, ognuna destinata a specifiche prove. La conclusione dei lavori è datata 2020 ma Nokian ha già pronta un’anteprima con l’avanzamento dei lavori del suo Centro Prove in Spagna.

SARA’ OPERATIVO DAL 2020

Sorge a 60 km a sud da Madrid il Centro Prove pneumatici di Nokian, esattamente a Santa Cruz de la Zarza, geograficamente strategico per effettuare test 365 giorni l’anno su pneumatici estivi e invernali. Ed è qui che in futuro mi mostreremo in anteprima i nuovi pneumatici Nokian. Il Costruttore di gomme infatti ha annunciato che una delle aree è riservata anche al test e lancio di nuovi prodotti, come spiega il video qui sotto.

I TEST NOKIAN IN SPAGNA

I lavori del Centro Prove Nokian sono iniziati nel 2018 e termineranno nel 2020, ma dalle dichiarazioni del Costruttore possiamo già anticiparvi le sue caratteristiche. All’interno del polo di Ricerca e Sviluppo su pista si stanno realizzando oltre 10 tracciati che saranno percorsi per i primi test ufficiali dalla primavera 2020. Tra i principali contesti di prova, gli pneumatici Nokian saranno messi alla prova sul tracciato per il Confort, su un anello bagnato per la tenuta in curva, su un tracciato per la maneggevolezza su bagnato e infine sul circuito ovale lungo 7 km con velocità massima di 300 km/h. Leggi qui il nostro long test delle gomme invernali Nokian WR 4.

LE GOMME ECOLOGICHE OTTENUTE DALLE PIANTE

Le piste più corte vengono utilizzate per diversi test, ad esempio su aderenza sul bagnato, aquaplaning e guida fuoristrada. All’interno del Centro Prove Nokian ci sarà anche un centro per la formazione, lo sviluppo di nuovi prodotti e il lancio di nuovi pneumatici. Il complesso si sviluppa sui principi di sostenibilità ambientale, per questo motivo sono già dedicate risorse anche allo sviluppo di pneumatici che impiegano la gomma estratta dalla pianta di Guayule.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toyota: le auto elettriche in arrivo ma con il supporto della Cina

Vienna: pedone investito da un veicolo a guida autonoma

Incidenti stradali: in Italia +7% di vittime nel 2019