Gomme estive quando

Gomme estive: quando montarle ai tempi del Coronavirus

Interessante domanda sulle gomme estive: quando montarle ai tempi del Coronavirus, visto che la scadenza del 15 maggio 2020 non è poi così lontana?

17 aprile 2020 - 18:00

Dallo scorso 15 aprile non c’è più l’obbligo di montare gli pneumatici invernali e c’è tempo adesso fino al 15 maggio 2020 per passare alle gomme estive. Ricordando comunque che il cambio gomme da invernali a estive è obbligatorio solo per i veicoli che montano pneumatici con un codice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto di circolazione, mentre gli altri possono continuare con le invernali per tutto l’anno. Tuttavia gli addetti ai lavori, per motivi che riguardano le prestazioni, la sicurezza e il comfort, consigliano di viaggiare nei mesi più caldi sempre con gomme estive. Ma non è di questo che volevamo parlarvi in questa sede, quanto della probabile difficoltà di effettuare il cambio gomme stagionale in tempi di Coronavirus, con il lockdown per il momento fissato fino al 3 maggio.

QUANDO MONTARE LE GOMME DA INVERNALI A ESTIVE CON IL CORONAVIRUS?

La domanda che molti si fanno è infatti questa: se bisogna cambiare le gomme entro il prossimo 15 maggio, ma fino al 3 maggio, ossia appena 12 giorni prima, sono imposte rigide limitazioni sugli spostamenti (che potrebbero essere ulteriormente estese, per lo meno in alcune regioni), c’è la possibilità di recarsi fin da subito presso un gommista per il cambio degli pneumatici, preferibilmente senza rischiare una sanguinosa multa da 533 euro per violazione del lockdown? A questa domanda hanno provato a rispondere le principali associazioni di categoria (Airp, Aniasa, Assogomma, Cna, Confartigianato e Federpneus) emanando una circolare che contiene utili indicazioni agli operatori del settore e agli automobilisti.

GOMME ESTIVE: SI PUÒ ANDARE DAL GOMMISTA PER IL CAMBIO?

In base ai vari decreti emanati dal Governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, spiega la circolare, i gommisti possono svolgere la loro attività di manutenzione, riparazione e commercio al dettaglio, a condizione che rispettino le misure di contrasto alla diffusione del virus negli ambienti di lavoro. Per esempio dilazionando gli ingressi ed evitando alle persone di sostare più del tempo necessario in officina. Oppure operando solo su appuntamento. Allo stesso tempo gli automobilisti devono rispettare le limitazioni sugli spostamenti, giustificando ogni eventuale uscita. Ma hanno anche l’obbligo di rispettare il Codice della Strada e la normativa in materia, montando gomme adatte alla stagione (in presenza dei requisiti che abbiamo descritto all’inizio). Quindi, tirando le somme: recarsi dal gommista per montare le gomme estive al posto delle invernali rientra tra le motivazioni ammesse per giustificare lo spostamento dalla propria abitazione?

CAMBIO GOMME ESTIVE E STATO DI NECESSITÀ

Ebbene, per le associazioni di categoria dei gommisti la risposta è NO, almeno fino al prossimo 3 maggio. Il solo cambio gomme stagionale non è una situazione di necessità che consente di spostarsi dal proprio domicilio, anche scrivendola sul modulo dell’autocertificazione. Infatti se è vero che bisogna rispettare le prescrizioni del Codice della Strada, è altrettanto vero che il calendario offre ancora un margine di tempo per mettersi in regola. Pertanto, allo stato delle cose, chi ha l’obbligo di montare pneumatici estivi è meglio che attenda il 4 maggio. A tal proposito le associazioni dei gommisti hanno annunciato che laddove non si riuscisse a perfezionare il cambio gomme in tempo utile (entro il 15 maggio 2020), si faranno carico di richiedere alle Istituzioni una proroga in via eccezionale.

CONSIGLI PER I GOMMISTI

Airp, Aniasa, Assogomma, Cna, Confartigianato e Federpneus hanno infine chiarito che i gommisti non possono chiamare i loro clienti che hanno montate gomme invernali proponendogli un appuntamento per il cambio pneumatici, perché al massimo sono i clienti che dispongono ipoteticamente dei requisiti per poter effettuare lo spostamento dal loro domicilio a dover contattare la rivendita per organizzare il montaggio delle gomme estive (solo su appuntamento). Inoltre i soggetti che dispongono di un’officina mobile non possono effettuare il montaggio e smontaggio delle gomme invernali presso il domicilio del cliente, perché non si ritiene tale attività conforme alla normativa di riferimento. A meno che il cliente non rientri nelle fattispecie per le quali sono ammesse deroghe.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Esame patente: come funziona e quanto costa nei vari Paesi del mondo

Taxi NCC Decreto Cura-Italia

Decreto Ristori: indennizzi anche per taxi e NCC, ecco quali

Cambio gomme invernali: solo il 34% va in officina in Germania