Continental elimina il logo dalle etichette pneumatici: inquina troppo

Via il logo sulle gomme Continental: un adesivo in meno sugli pneumatici farà risparmiare tonnellate di plastica l’anno

3 febbraio 2021 - 15:00

Dal 2021 ci sono importanti novità sulle etichette pneumatici Continental: il gruppo ha annunciato un’iniziativa che permetterà di risparmiare 110 tonnellate metriche di rifiuti di plastica ogni anno. Nell’iniziativa sono incluse le linee di produzione di tutte le marche di gomme Continental dell’area EMEA. Lasciando così il posto all’etichetta energetica obbligatoria che da maggio 2021 cambia nella grafica.

CONTINENTAL TOGLIE L’ADESIVO CON IL LOGO DALLE GOMME

L’avreste mai immaginato che un piccolo adesivo è capace di produrre un rifiuto di dimensioni colossali? Evidentemente no, ecco perché è ancora più interessante parlare dell’iniziativa Continental per avere una visione più attenta all’ambiente anche nelle azioni quotidiane, a prescindere dagli pneumatici auto. Da gennaio 2021 Continental elimina il logo dagli adesivi sulle gomme vendute in Europa, Medio Oriente e Africa. Applicherà sugli pneumatici solo uno dei due adesivi sinora utilizzati. Un cambiamento che secondo le stime del produttore di gomme risparmierà all’ambiente circa 110 tonnellate di rifiuti di plastica all’anno.

L’ETICHETTA SULLE GOMME CONTINENTAL LUNGA OLTRE 6 KM

I rotoli degli adesivi nelle immagini allegate che sono stati attaccati fino al 2020 alle gomme, raggiungono una lunghezza di circa 6,4 km (oltre il triplo dello Champs-Élysées a Parigi, tra i viali più lunghi al mondo). Fino al 2020 lo smaltimento degli adesivi rimossi dalle gomme in fase di montaggio era affidato a rivenditori e officine. Mentre il supporto di plastica era già raccolto negli stabilimenti di produzione gomme Continental. Un punto a pavore quindi anche per i gommisti che avranno a che fare con meno scarti. “Decidendo di non produrre più questi adesivi, ci stiamo avvicinando ulteriormente agli obiettivi aziendali di sostenibilità che ci siamo prefissati” afferma Claus Petschick, capo del nuovo dipartimento di sostenibilità di Continental. “Stiamo contribuendo alla riduzione e alla sostituzione dei materiali di derivazione fossile nel nostro sistema di produzione globale”.

LE MARCHE DI GOMME CONTINENTAL CHE NON AVRANNO PIU’ IL LOGO ADESIVO

Continental utilizzerà solo l’etichettatura europea obbligatoria nell’UE e in altri Paesi, con le informazioni di prodotto necessarie al commercio, come la marca, le dimensioni e il numero di serie della gomma. Sarà una novità per tutte le marche delle gomme Continental: Uniroyal, Semperit, Barum e le stesse Continental. A proposito, leggi qui quali sono le marche di gomme di prima, seconda e terza linea.  “Il nostro obiettivo è di utilizzare materiali sostenibili lungo l’intera catena di fornitura. Evitare gli sprechi, in particolare i rifiuti di plastica, è il miglior passo che possiamo compiere su questa strada perché aiuta anche a proteggere l’ambiente e preservare le risorse naturali”, conclude Petschick.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida autonoma Volvo: dal 2022 arriva il livello SAE 4

Opel Corsa F con airbag difettoso: 93 mila auto da richiamare

Targhe nere italiane

Targhe nere italiane: le trasformazioni negli anni