Pirelli Tyre revolution presenta la gomma connessa pronta per il mercato

Pirelli Connesso è la tecnologia delle gomme Pzero che parla al conducente e predice danni e sostituzione. Pronto al debutto dall'estate 2017

30 maggio 2017 - 10:43

I lettori più attenti avranno già letto su SicurAUTO.it della tecnologia Pirelli Connesso che il Costruttore di pneumatici ha presentato in anteprima al Salone di Ginevra di quest'anno che ora fa il suo debutto italiano in occasione di un'importante fiera biennale dell'automotive aftermarket la piattaforma che connette le gomme all'auto e al conducente. Il sistema pronto al lancio sarà disponibile dall'estate 2017 negli USA; vediamo da vicino come funziona.

GOMME SOTTO CONTROLLO ANCHE FERME Esteticamente non cambia nulla rispetto agli pneumatici P Zero e Winter Sottozero, infatti l'innovazione è il cuore degli pneumatici con la tecnologia Pirelli: la prima piattaforma integrata agli pneumatici che, grazie ad un sensore fissato nell'incavo e collegato ad un'app, dialoga con l'automobilista fornendo preziose informazioni. “In realtà all'interno della gomma si nasconde un “concentrato di intelligenza” artificiale, – come afferma Pirelli – grazie alla presenza di un sensore che lavora con un compito ben preciso: quello di rilevare dati interni al pneumatico in marcia e da fermo e così ampliare le informazioni già disponibili sul computer di bordo delle vetture, mettendo a disposizione dell'automobilista informazioni sullo stato di funzionamento, usura e manutenzione delle gomme.”

COME FUNZIONA LO PNEUMATICO CONNESSO Il sensore inserito nell'incavo della gomma è collegato con una centralina e con lo smartphone che si avvale di un'apposita APP, la quale è a sua volta collegata al Cloud Pirelli. Nella sua prima versione presentata in anteprima mondiale a Ginevra 2017 – leggi qui tute le novità, il sistema Pirelli Connesso riconosce il codice identificativo del pneumatico e ne misura pressione e temperatura anche a veicolo fermo: tra le altre informazioni inviate dal sensore vi sono il carico verticale statico e il numero di chilometri percorsi. Nella successiva release, Pirelli Connesso metterà a disposizione ulteriori dati, tra cui una stima dei chilometri ancora percorribili con quelle coperture, oltre a “trasformarsi” in un manometro elettronico in fase di gonfiaggio, dando i valori esatti di pressione in tempo reale, senza aspettare che le gomme si raffreddino (un tool ancora più utile se si considera che 9 manometri su 10 nelle stazioni di rifornimento sono starati, scopri qui l'indagine di SicurAUTO.it). “Tramite gli alert l'automobilista viene informato quando la pressione di uno o più pneumatici non è regolare, o quando si è prossimi al limite di usura. In entrambi i casi, grazie ad un sistema di geolocalizzazione, l'app individua le officine più vicine e disponibili e può prenotare direttamente un appuntamento per la messa a punto della pressione o per la sostituzione dei pneumatici” spiega l'Ufficio Stampa Pirelli.

COSA CAMBIA RISPETTO AI SISTEMI TRADIZIONALI A differenza dei sistemi di rilevazione della pressione attualmente presenti sulle auto (TPMS), il sistema Pirelli Connesso è strutturato in modo da funzionare con il veicolo fermo o in movimento: in una release più avanzata sarà anche in grado di segnalare perdite di pressione da remoto e mettere in moto tutte le procedure di sostituzione e manutenzione nel luogo in cui si trova il veicolo. Questo sistema permette una gestione predittiva delle coperture ed è pensato sia per gli utenti singoli che per la gestione di flotte e di servizi di car sharing.

DEBUTTO USA DAI 19″ IN SU Il nuovo sistema Pirelli Connesso è disponibile per il mercato del ricambio sulla gamma P Zero – per l'estivo – e Winter Sottozero – per l'invernale – in versione nera o colorata, per le auto del segmento prestige nelle misure dai 19 pollici in su. Gli Stati Uniti saranno il primo Paese nel quale Pirelli Connesso farà il suo debutto a partire dall'estate del 2017: negli States, infatti, è stata sviluppata la piattaforma sulla quale si basa il sistema, in collaborazione con alcune aziende leader nel settore digital. In seguito Pirelli Connesso approderà nei principali mercati europei e dell'Estremo Oriente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus sospensione RCA

Coronavirus: verso sospensione RCA fino a luglio?

Trasportare bambini su auto a noleggio: può costare caro in caso di incidente

Uber contro il Coronavirus: corse gratis per i medici a Roma