Peugeot e-208: tutti i segreti della nuova elettrica francese

Dopo averla mostrata al Salone di Ginevra, Peugeot svela le caratteristiche della 208 elettrica: 136 CV e 340 km di autonomia

13 marzo 2019 - 11:02

Annunciata prima del Salone di Ginevra, la seconda generazione della Peugeot 208, completamente rinnovata sotto ogni punto di vista rispetto al modello precedente, è stata declinata da subito in una versione a zero emissioni, battezzata e-208. Oggi la Casa del Leone svela le caratteristiche tecniche della propria utilitaria elettrica, che si distingue dal resto della gamma solo per alcuni dettagli estetici: la calandra con dettagli nello stesso colore della carrozzeria, i cerchi da 17” con finitura diamantata e, dentro, rivestimenti in Alcantara e tessuto.

BATTERIE GARANTITE 8 ANNI La Peugeot e-208 nasce su una nuova piattaforma modulare definita e-CMP che PSA ha messo a punto proprio per la realizzazione di modelli dotati di batterie. L’auto, in particolare, monta un pacco batterie agli ioni di litio ad alta tensione, con capacità di 50 kWh che, essendo piazzato in basso, non ruba spazio all’abitacolo. Le batterie della Peugeot e-208 sono garantite 8 anni o 160.000 km e alimentano un motore elettrico in grado di sviluppare una potenza di 100 kW (136 CV) e una coppia di 260 Nm.

SI RICARICA ALL’80% IN 30 MINUTI Le batterie della Peugeot e-208, che garantiscono un’autonomia di circa 340 km, possono essere ricaricate attraverso una normale presa di corrente domestica. In questa situazione impiegano circa 16 ore per raggiungere il 100%. Tra le altre modalità di ricarica, però, la Casa offre sia wallbox casalinghi da 11 kW, che riducono i tempi di “un pieno” di energia a 5 ore e anche la possibilità di utilizzare colonnine rapide da 100 kW che in soli 30 minuti permettono di raggiungere l’80% della carica.

TRE MODALITÀ DI GUIDA Dal posto guida della Peugeot e-208, che è dotata di serie di strumentazione digitale in grado di visualizzare schermate sullo stato delle batterie e sulle logiche di funzionamento del powertrain, si possono scegliere tre modalità di guida: Eco, Normal o Sport. La prima, come si intuisce, predilige l’efficienza, mentre la terza punta a massimizzare le prestazioni. Tutte le informazioni sullo stato di carica e sullo stato delle batterie sarà visibile anche attraverso un’app dedicata che può essere scaricata sul proprio smartphone.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Colonnine elettriche nei condomini

Colonnine elettriche nei condomini: come organizzarsi

Test pneumatici invernali 235/35 R19: misure grandi in difficoltà nel 2019

Auto usate certificate Hyundai: arriva la formula soddisfatto o restituisci