Parma: importanti interventi sulla segnaletica verticale

La città emiliana ha dato il via a un vasto piano di razionalizzazione e di messa a norma della segnaletica lungo le arterie che conducono alla tangenziale

30 agosto 2011 - 10:32

L'amministrazione di Parma ha deliberato un piano di aggiornamento e razionalizzazione della segnalatica stradale verticale. Il piano è stato oggetto di un bando di concorso della Regione Emilia Romagna che, essendo Parma risultata tra le vincitrici, sarà finanziato al 60% con fondi regionali e verrà realizzato a cura di Infomobility Spa, una società specializzata in soluzioni per la mobilità urbana il cui capitale è interamente detenuto dal Comune di Parma.

PROGETTO IN TRE FASI – La prima fase del piano, che partirà già nel prossimo mese di settembre, prevede interventi sulla segnaletica di 50 rotatorie ubicate tra la tangenziale e le circonvallazioni, che verrà migliorata, completata e vedrà la sostituzione dei cartelli non più leggibili. Successivamente, la seconda fase si occuperà di questi otto svincoli della tangenziale dai quali si accede alla città: strada Budellungo, via Emilia Ovest, strada Farnese, via La Spezia, via Martiri della Liberazione, via Europa, via San Leonardo, via Paradigna. Per quanto riguarda lo svincolo di via Montanara, gli interventi verranno realizzati nell'ambito di lavori già in corso. Tra l'altro, questa fase prevede la realizzazione di nuovi portali e lo spostamento di altri già esistenti. La terza e ultima fase interesserà importanti vie di comunicazione cittadine che portano alla tangenziale, per le quali è previsto l'adeguamento e la modifica della segnaletica di indirizzamento e anche il completamento di quella ausiliaria (indicazione di ospedali, commissariati di Polizia e così via).

I PERCORSI SARANNO “LOGICI” – Quello deciso dalla giunta parmense è dunque un intervento di ampio respiro reso necessario dalle evidenti carenze della segnaletica nelle zone interessate che, oltre a non essere a norma, cosa che mette a rischio la sicurezza stradale, a volte non consentono di raggiungere la tangenziale seguendo un percorso logico. L'assessore alla viabilità Davide Mora ha dichiarato: «Abbiamo ottenuto i fondi regionali dopo la partecipazione al bando nel quale siamo arrivati primi fra gli Enti comunali e terzi nella classifica complessiva. Siamo consapevoli di quanto queste opere siano importanti per la messa in sicurezza di tutta la viabilità cittadina. Una razionalizzazione che consentirà dunque di diminuire drasticamente la frammentazione e la confusione della segnaletica verticale e quindi di ridurre il numero di ingorghi e la possibilità di incidenti».

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-fuel insufficienti: copriranno il 2% delle auto ICE nel 2035

Telepass per pagare il Traghetto Stretto di Messina: come funziona?

San Gottardo: non siamo pronti agli incendi di camion elettrici