Parliamo di cose semplici: Il Telepass

Parliamo di automobilisti, di comportamenti e di cose semplici. Del rispetto di norme , di comportamenti irrazionali, di civiltà?

30 giugno 2010 - 9:39

Parliamo di automobilisti, di comportamenti e di cose semplici.

Parliamo del Telepass. Una piccola scatoletta grigia che ci viene consegnata con delle istruzioni molto semplici. Due i punti fondamentali. Applicarlo sul parabrezza in una posizione specifica, in modo che funzioni al meglio ed entrare nella corsia del casello a bassa velocità, sui 30 kmh. Per quest'ultimo punto, sappiamo che il limite basso è stato indicato probabilmente contando sul fatto che quasi nessun italiano lo avrebbe rispettato (ci mancherebbe!!) per cui il Telepass funziona anche a velocità sui 40-50 kmh, ma ricordiamoci che arrivando troppo forte, la sbarra potrebbe anche non alzarsi o, peggio ancora, che succederebbe se l'auto davanti a noi si dovesse fermare per un malfunzionamento del Telepass?

Parliamo di cose semplici, no?

Allora mi chiedo perchè vi siano auto che hanno il Telepass posizionato ovunque (incluso il cassetto portaoggetti!), tranne che nella posizione prevista. E' difficile o faticoso posizionarlo come si deve? No ed allora perchè non farlo? Perchè correre il rischio che la sbarra non si alzi a causa della difficile lettura del segnale? Non si vanifica l'uso stesso dell'apparecchio che serve appunto a transitare senza fermarsi?

Già che parliamo di cose semplici mi chiedo un paio di cose in merito ai caselli Telepass. Ho chiesto lumi anche alla Società, ma ho ricevuto la classica risposta “Gentile utente, la Società la ringrazia, blablabla, e lavora da sempre per il miglioramento…blablabla”. Vabbè, lasciamo perdere. Quindi ecco i miei quesiti.

1) Considerando che, a prescindere dal buon funzionamento o meno della scatoletta, una telecamera mi fotografa in ingresso ed in uscita dal casello, la sbarra a che serve? Se per un motivo qualsiasi non scatta il pagamento, in ogni caso mi identificate, per cui, togliete la sbarra ed evitiamo qualche problema.

2) Partendo dal presupposto che il Telepass serve a far scorrere velocemente le auto al casello, che tutte le uscite dispongono di almeno 2-3 porte, non riesco veramente a capire la logica nel fare caselli con l'indicazione “Telepass e Biglietto”. Non credo ci voglia un Quoziente Intellettivo da premio Nobel, per capire che le due cose sono discordanti e causano ritardi e rischi.

L'automobilista con il Telepass, per l'uso del quale paga un piccolo canone, è costretto a restare fermo in attesa che gli altri automobilisti prendano il biglietto e, partendo dal presupposto che è abituato a transitare senza fermarsi, può anche non aspettarsi che l'auto davanti a lui si fermi per il biglietto.

Il Telepass deve avere una corsia a sè, privilegiata, perchè questa è la sua funzione. Privilegio che peraltro paghiamo.

Fonte: http://paoblog.wordpress.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali dal 15 novembre: cosa rischia chi guida senza pneumatici invernali

T-Red a Torino

T-Red a Torino: mappa dei 14 incroci controllati dai dispositivi

Garanzia auto usate Codice del Consumo

Auto usate in calo: ad ottobre arranca anche il diesel