Opel GT X Experimental: il primo passo della nuova strategia elettrica

Svelata la nuova concept car di Opel, primo passo del piano strategico Pace! che, entro il 2024, prevede una versione elettrica per ogni modello

23 agosto 2018 - 9:02

Opel ha rilasciato le prime informazioni e le immagini ufficiali della GT X Ecperimental, concept car a propulsione elettrica che rappresenta il primo passo del piano strategico Pace!, presentato lo scorso anno a novembre con l'obiettivo di creare una versione a 'zero emissioni' per ogni futuro modello del costruttore tedesco, ora di proprietà del gruppo automobilistico francese PSA che comprende anche i costruttori francesi Peugeot e Citroen. Nonostante le apparenze, la Opel GT X Experimental ha dimensioni compatte, in quanto la carrozzeria da SUV coupé a cinque porte è lunga 406 cm, larga 183 cm e alta 153 cm, mentre il passo misura 263 cm (pressoché simile alla Opel Crossland X, provata qualche mese fa). La Opel GT X Experimental porta al debutto numerose innovazioni, sia stilistiche che tecnologiche, destinate ad essere adottate dai modelli di auto che entreranno in produzione nell'imminente futuro.

INNOVAZIONI TECNOLOGICHE La Opel GT X Experimental è dotata della compatta batteria agli ioni di litio da 50 kWh, con ricarica induttiva, il cui livello di carica è indicato dal display di forma esagonale con led posizionato sotto la porta posteriore sul lato sinistro. Inoltre, prevede la funzione a Guida Autonoma di Livello 3. Tuttavia, l'elemento distintivo di questa concept car è l'assenza degli specchietti retrovisori esterni, sostituiti da telecamere a scomparsa. Come sottolineato più volte (ad esempio, in occasione della presentazione della BMW i8 Mirrorless al CES di Las Vegas del 2016), l'ipotetica versione di serie della concept car Opel GT X Experimental non potrà essere omologata con questa tecnologia per la circolazione su strada, dato che il codice della strada non contempla ancora la possibilità di sostituire gli specchietti retrovisori esterni con telecamere.

ANTICIPA LO STILE DEL FUTURO Per quanto riguarda le novità stilistiche, la concept car Opel GT X Experimental porta al debutto lo stile Vizor Opel che caratterizzerà tutte le future auto del costruttore tedesco. Il frontale prevede il logo Opel con led a colori, i fari anteriori a matrice con led, le luci per marcia diurna ad ala e il plexiglass scuro che integra i sensori dei sistemi di assistenza e delle funzioni di guida autonoma.Molto particolari i cerchi in lega da 17 pollici di diametro che, grazie ai robusti rivestimenti di gomma (tra l'altro molto utili come soluzione antigraffio), appaiono di dimensioni più grandi e assicurano maggiore comfort durante la marcia. Inoltre, prevedono le linee grafiche di colore giallo, il logo Opel centrale fisso anche in movimento e gli pneumatici di colore blu scuro. Tra le altre caratteristiche estetiche della Opel GT X Experimental figurano la carrozzeria 'tricolore' con i colori grigio chiaro e blu notte separati dal colore giallo, le maniglie a scomparsa, l'ampio parabrezza, il tetto panoramico, i finestrini laterali continui e le porte posteriori incernierate sul retro con l'apertura a novanta gradi, quest'ultima prevista anche per le porte anteriori e importante per assicurare la massima accessibilità.

ABITACOLO A PLANCIA UNICA Altro elemento distintivo della Opel GT X Experimental è la plancia Pure Panel a display unico, sprovvista di pulsanti e affiancata solo dai due display che sopperiscono alla scomparsa degli specchietti retrovisori esterni. Il volante, invece, è semplificato e riprende lo stile Vizor del frontale con il logo centrale Opel a led, anch'esso fisso in movimento come il logo del mozzo centrale dei cerchi in lega. Infine, in nome della sportività, è prevista la configurazione dell'abitacolo a quattro posti singoli con il tema a triangolo scontornato sullo schienale e dotati anche dei diffusori amovibili annidati sotto i poggiatesta per garantire un'esperienza sonora differente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto senza assicurazione cosa si rischia

Codice della Strada: la mini riforma slitta al 2020

Black Friday 2019: le offerte FCA durano fino al 2 dicembre

Auto usate certificate: brumbrum apre la prima fabbrica della qualità