Nuova Volkswagen Polo si svelerà a Francoforte: info in anteprima

Sul pianale MQB sarà basata la nuova Volkswagen Polo, che crescerà nelle dimensioni ed avrà nuovi motori. Ecco cosa sappiamo già

16 marzo 2017 - 10:12

Volkswagen sta lavorando a pieno ritmo per lanciare in occasione del Salone di Francoforte la sesta generazione di Volkswagen Polo, utilitaria che cercherà di mantenere l'apprezzamento di un modello con una carriera di circa 42 anni alle spalle. Così come è stato fatto sulla nuova Seat Ibiza lanciata in occasione del Salone di Ginevra 2017 (leggi la nostra intervista al Direttore di Seat Italia Giampiero Wyhinny sulla Seat Ibiza), anche la piccola di casa VW sarà basata sulla piattaforma MQB, fattore che presuppone un cambio di dimensioni.

LA NUOVA POLO Per continuare il successo storico della piccola Polo la Volkswagen deve impegnarsi nell'offrire un'auto che sia abbordabile ed allo stesso tempo abbia un design convincente (leggi la nostra prova su strada della Volkswagen Polo). A questo servirà ridisegnare i gruppi ottici, così come modificare la linea del tetto oppure rendere la parte posteriore più muscolosa sul nuovo modello, arrivato ormai alla sesta generazione. Anche gli interni subiranno delle variazioni per cercare di alloggiare il nuovo sistema di infotainment previsto dalla Volkswagen stessa, con il display touchscreen che cresce di dimensioni rispetto al modello attualmente in commercio. Dovremo aspettare il Salone di Francoforte per vederla dal vivo, secondo quanto riportano i colleghi di Autocar.co.uk.

NUOVA PIATTAFORMA = CAMBIO DI DIMENSIONI Uno dei dati più interessanti in merito alla nuova Volkswagen Polo è sicuramente il cambio di piattaforma, poiché si passerà dalla PQ25 alla MQB, fiore all'occhiello del Gruppo Volkswagen e che piano piano viene adottata per tutti i modelli. Non ci saremmo aspettati un comportamento diverso dai tedeschi di Wolfsburg, soprattutto in virtù del recente lancio della nuova Seat Ibiza al Salone di Ginevra, che per prima ha adottato questa nuova soluzione costruttiva. Questo porterà un allungamento del passo, con conseguente maggiore spazio a disposizione per tutti i passeggeri, fattore che dovrà essere bilanciato con una riduzione degli sbalzi anteriore e posteriore qualora vogliano mantenere inalterata la lunghezza totale, così come fatto con la sorella spagnola. Ma la nuova Polo sarà anche più larga, seguendo così una tendenza del mercato che vede proprio le utilitarie crescere in questo senso (leggi anche di come la nuova Peugeot 208 sarà più larga e con un passo più lungo).

MOTORI A DISPOSIZIONE L'attuale generazione di Volkswagen Polo è proposta con un totale di 14 possibili combinazioni con i propulsori, ma in futuro ci sarà un taglio netto per cercare di ridurre al minimo i costi. Secondo una persona interna a VW ci saranno di motori più moderni ed efficienti, tali da non richiedere una estrema differenziazione: si parla dunque di un 1.0 turbo in differenti step di potenza, così come l'1.4 litri presente oggi sarà sostituito da un'unità 1.5. Sul piano dei diesel sarà a disposizione lo stesso 1.6 già visto su altri modelli, mentre Interessante è sapere che per la versione più sportiva, la GTI, si parla di un 2.0 benzina da 200 cavalli.

Credit foto: Autoevolution.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?