Mitsubishi compra il 20% di Toyo, in arrivo la prima fabbrica in Europa

Con la vendita a Mitsubishi, Toyo Tires programma l'apertura di una fabbrica europea da 4 milioni di gomme l'anno

6 novembre 2018 - 20:53

Mitsubishi, recentemente entrata nell'alleanza Renault, ha accresciuto la sua partecipazione in Toyo Tire & Rubber. L'accordo prevede che il brand giapponese entri in possesso del 20% del colosso degli pneumatici. Secondo indiscrezioni sarebbe pronto un maxi investimento da circa 260 milioni di euro da utilizzare per la costruzione di un nuovo sito produttivo probabilmente in Europa. Insomma l'alleanza vuole creare un ponte sempre più saldo tra motori e gomme all'insegna di un proficuo scambio di informazioni. Con l'ingresso di Mitsubishi in Toyo, Bridgestone ha deciso di ridurre la sua quota di partecipazione dall'attuale 7,86% al 6,48%. Vediamo i dettagli dell'accordo.

DIFFERENZIAZIONE Chi ha una familiarità con il settore degli investimenti sa bene che c'è una parola chiave; differenziazione. Importante non immobilizzare il proprio capitale e individuare sempre nuovi modi di per renderlo profittevole. In casa Mitsubishi hanno fatto proprio così. Il costruttore automobilistico giapponese, controllato da Renault, ha stipulato un accordo di alleanza commerciale con Toyo. Alla luce dello stesso Mitsubishi aumenta la propria partecipazione in Toyo dall'attuale 3,05% al 20%. Passando ai numeri spicci Toyo cederà a Mitsubishi ben 26.931.956 nuove azioni, che permetteranno al colosso giapponese di diventare il maggiore azionista di Toyo. Insomma c'è in arrivo un riassetto societario a 360°, a tal proposito Toyo afferma in una nota che Mitsubishi è stato un “partner vitale nell'espansione mondiale del marchio Toyo Tire” aggiungendo che il recente accordo condurrà “più ampia alleanza che coinvolga l'insieme delle nostre rispettive organizzazioni.”

SCAMBIO TECNOLOGICO Le due aziende sono interesate a dar vita ad una proficua e duratura collaborazione. Nel dettaglio si pensa alla ricerca di nuove gomme e altri materiali, nonché nuovi metodi di produzione (Leggi arrivano le gomme aereodinamiche). Il piano prevede, come scrive Toyo in una nota, inoltre che le due società si impegnino “Per migliorare le capacità di vendita e marketing a livello globale e rafforzare il nostro management a medio e lungo termine, accoglieremo del personale di marketing e corporate di Mitsubishi nella nostra organizzazione, sia nel quartier generale che presso le filiali di vendita in Giappone e all'estero”. Il progetto prevede di istituire delle task force congiunte in Giappone, Cina, Europa, Medio Oriente, Africa e Asia e sfruttare la rete globale di Mitsubishi per sviluppare canali di vendita, migliorare le capacità di marketing, rafforzare la logistica e altre operazioni strategiche.

ESPANSIONE GLOBALE Il settore dei pneumatici è al centro di una profonda trasformazione digitale che riguarda lo stesso automotive (Leggi dal 1° novembre stop alle gomme che consumano troppo). L'emissione di azioni dovrebbe fornire a Toyo circa 50 miliardi di yen (quasi 400 milioni di euro). Toyo è pronta ad ampliare le sue catene di produzione e ha stanziato 33 miliardi di yen (circa 260 milioni di euro) per un nuovo stabilimento che avrà una capacità iniziale di 4 milioni di pneumatici all'anno, e entro il 2023. Sebbene Toyo non abbia indicato dove sorgerà questa struttura molti analisti ritengono che potrebbe sorgere in Europa.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

ADAS obbligatori dal 2022: ecco l’accordo dell’unione europea

Nvidia accusata di plagio: il sistema Mobileye che prevede gli automobilisti

Ford svela le novità elettriche: su Fiesta e Focus arriva il mild-hybrid