Mercedes richiama 6900 Classe E negli USA, il motore potrebbe spegnersi

Un semplice cablaggio può mettere in ginocchio la E300 interrompendo l'alimentazione della benzina: Mercedes USA richiama 6900 berline

4 novembre 2016 - 17:59

Centraline sofisticate, cervelli elettronici potenti quanto e più di un PC, sensori sensibilissimi: le automobili di oggi stanno alle loro antenate quanto un Jumbo Jet sta all'aeroplano dei fratelli Wright. È facile pensare che una simile complessità sia una possibile fonte di guasti e malfunzionamenti ma a volte a tradire è il rame (c'era già sulla Model T) invece del più moderno Silicio. È questo il caso capitato a Mercedes, che si è trovata a dover richiamare quasi 7 mila Classe E vendute negli Stati Uniti per un difetto quasi banale: il telaio del sedile posteriore poteva venire in contatto con il cablaggio della pompa del carburante, danneggiandolo e ammutolendo il motore (anche un mega richiamo di BMW poneva rimedio ad un potenziale spegnimento del motore).

ZERO POTENZA, MOLTI RISCHI Non è difficile capire che il guasto poteva essere molto pericoloso, dato che lo spegnimento improvviso del motore (questo tipo di guasto aveva costretto Nissan a richiamare la Note), magari durante un sorpasso, avrebbe messo guidatore e passeggeri in serie difficoltà. È per questo che è nata la procedura ufficiale del richiamo, riportata sia da NHTSA sia da Mercedes-Benz USA. Nella lettera che MB USA ha inviato ai suoi clienti si può leggere infatti che: “Su alcuni veicoli E-Class, in determinate condizioni di carico, il telaio del sedile posteriore potrebbe danneggiare il cablaggio del modulo di controllo del sistema di alimentazione. Questi danneggiamenti potrebbero pregiudicare, a seconda del filo coinvolto, il funzionamento della pompa del carburante, la lettura del sensore di pressione del serbatoio o l'indicatore del livello del carburante. Se la pompa del carburante dovesse fermarsi, il motore non sarebbe più alimentato e potrebbe fermarsi. A seconda della situazione del traffico, questo potrebbe aumentare il rischio di un incidente”.

AUTO NUOVE MA CON UN PROBLEMINO Allegata alla lettera c'è un modulo con il quale il cliente, qualora fosse non più in possesso della vettura, può comunicare a MB USA informazioni sui motivi della perdita di possesso (furto, fine di un leasing, esportazione e così via) e sull'eventuale nuovo proprietario. La documentazione di NHTSA, relativa alla campagna di richiamo 16V-758, permette di capire che i veicoli coinvolti sono 4.127 E300 Sedan (berlina) e 2.731 E300 Sedan 4Matic prodotte fra il 10 dicembre 2015 e il 30 giugno 2016. Si evince inoltre che l'interferenza cablaggio-sedile accade in presenza di un carico elevato che abbassi il telaio del sedile (anche 19 mila Audi Q7 sono state richiamate per problemi ai sedili posteriori). La sequenza temporale del richiamo inizia alla fine di luglio 2016, quando Daimler ha rilevato il problema durante un test interno e ha iniziato le indagini per capirne la causa principale, trovata poi ad agosto.

UNA NUOVA VIA Dopo aver analizzato i potenziali effetti del cablaggio danneggiato (un cablaggio difettoso è all'origine dei malfunzionamenti del cambio ZF usato da FCA, Honda e Land Rover), ai primi di ottobre Daimler ha stabilito che esisteva un potenziale rischio per la sicurezza, dando così inizio alle procedure del richiamo; ad oggi non si hanno comunque notizie di incidenti riconducibili a questo inconveniente. Il rimedio previsto da Daimler è abbastanza semplice, quasi casareccio: se il fascio di cavi non è danneggiato lo si libera da un fermo che lo teneva in posizione e lo si avvolge con un nastro adesivo di tessuto. I componenti circostanti vengono poi ricoperti da un nastro di feltro isolante, che serve ad evitare eventuali rumori qualora il cablaggio si muovesse, e il cablaggio stesso viene fissato in una posizione diversa con una fascetta. Qualora i cavi risultassero danneggiati il dealer è invitato a ripararli usando procedure e materiali indicati in dettaglio con teutonica pignoleria. Il tempario ufficiale prevede 0,4 ore di lavoro per lo spostamento del cablaggio ed un tempo variabile nel caso occorra anche ripararlo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Revisione auto e proroga Covid: le nuove scadenze al 2021

Zone rosse e coprifuoco: autocertificazione, il modulo di NOVEMBRE

Enjoy: ecco come funziona l’algoritmo che controlla lo stile di guida