Mercato auto: + 6,5% ad aprile ma le immatricolazioni diminuiscono

In Italia ad aprile 2018 1 auto su 2 è a gasolio (in calo) ma continuano a crescere le immatricolazioni di auto ibride e a metano

3 maggio 2018 - 11:09

In Italia le auto diesel resistono più che negli altri paesi d'Europa, e anche se i numeri del mercato ad aprile 2018 mostrano una ripresa importante rispetto alle flessioni continue da inizio 2018, il balzo a +6,5% delle auto immatricolate è positivo rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, ma con una quota di veicoli più bassa rispetto al mese di marzo 2018 che era in discesa – leggi qui i dati completi del mercato auto Italia a marzo 2018. Su un totale di 171 mila 379 immatricolazioni la quota del diesel si avvicina alla cifra più bassa registrata dal 2014, mentre le ibride – soprattutto a metano – continuano a macinare vendite. E in questo scenario dove FCA gioca un ruolo da protagonista piazza cifre in continua crescita dei top brand che non prevedono varianti biffe benzina/metano. Vediamo più da vicino come è cambiato il mercato auto in Italia ad aprile 2018.

GLI ITALIANI NON TEMONO IL DIESEL Se per numero di auto immatricolate, sulla base dei numeri ANFIA – Associazione Nazione Filiera Industria Automobilistica – l'Italia è il mercato auto al quarto posto nell'Europa allargata, dopo Germania, Francia e  Regno Unito per numero di auto immatricolate, resta il primo Paese dove le auto diesel fanno ancora numeri importanti e superano le quote delle auto a benzina. Il calo in realtà si è registra anche da noi (leggi qui come si paventi il rischio della CO2 alle stelle con un minor numero di auto diesel vendute in Europa) ma resta pur sempre al di sopra (+52,6%) del più basso numero di auto a gasolio registrato nel 2014 e al di sopra della media europea. In Germania ad esempio nei primi 3 mesi del 2018 ogni 3 auto a benzina vendute solo 1 è a gasolio.

IL METANO E' IN CONTINUA CRESCITA Guardando alle immatricolazioni per alimentazione più nel dettaglio, crescono tutti i settori tranne quello del gasolio che perde il 4% ad aprile 2018 rispetto allo stesso mese dell'anno precedente e il 2,8%  nei primi 4 mesi del 2018. Le auto a benzina fanno registrare la crescita più importante degli ultimi 2 anni (+16%) e raggiungono la quota del 34,4% di immatricolazioni. Le auto a GPL aumentano del 10% rispetto ad aprile 2017 mentre le immatricolazioni a metano crescono più del doppio (+107%) e ottengono il 2,4% di quota (era l'1,2% ad aprile 2017). Mettendo insieme tutte le immatricolazioni di auto ad alimentazione alternativa, riescono a coprire una quota del 13% di tutto il mercato con una crescita ad aprile del 34,4%.

1 AUTO SU 4 E' FIAT-CHRYSLER FCA fa numeri importanti ma con i brand che non prevedono alimentazioni a gas naturale: ad aprile 2018 Alfa Romeo (+11%) e Jeep (+124,5%) si confermano le marche più floride, mentre il planetario FCA perde ad aprile il 2,1% tenendo una quota di mercato del 26,4%.  Tra le auto più vendute in Italia ad aprile 2018, la Fiat Panda si conferma regina indiscussa di successi, ma si salta a terzo posto per ritrovare un'auto dal brand italiano. Nelle retrovie Volkswagen Polo e Ford Fiesta precedono di poco una meno giovane Fiat 500L che riesce nonostante questo a tenere testa alle concorrenti.

    • Fiat Panda – 8.827
    • Renault Clio – 4.912
    • Fiat 500X – 4.507
    • Lancia Ypsilon – 4.387
    • Fiat 500 – 4.334
    • Fiat Tipo – 4.053
    • Jeep Renegade – 4.046
    • Volkswagen Polo – 3.966
    • Ford Fiesta – 3.806
    • Fiat 500L – 3.786

    Commenta per primo

    POTRESTI ESSERTI PERSO

    Consiglio acquisto auto 7 posti: budget fino a 35.000 euro

    Le aziende che hanno investito di più nella guida autonoma di Uber

    Le 10 città dove si può morire per le emissioni auto in Europa