Mazda al Salone di Ginevra 2013: arriva la nuova gamma

Pronta al debutto la Nuova gamma Mazda 2013, la Spring Edition

5 marzo 2013 - 13:00

Debutta al Salone di Ginevra la Nuova gamma Mazda, si tratta dell'allestimento Spring Edition che andrà ad entrare nei listini di Mazda 2, Mazda 3, Mazda 5 e Mazda MX-5. Si tratta di un aggiornamento che, rispetto alle altre versioni disponibili, questo ne andrà a rivisitare qualche particolare tecnico sotto il punto di vista del design e qualche accorgimento in alcuni dettagli estetici. Sono appunto quattro le vetture interessate a questa novità, una per segmento quasi. Lo stile lo si scorge a primo impatto e lo si riconosce rispetto alle “normali” vetture della Casa nipponica.

MAZDA MX-5 – E' proposta nel segmento delle cabrio la Mazda MX-5 che in versione Spring Edition 2013 esposta al Salone di Ginevra ha visto aggiornarsi particolari estetici come le calotte degli specchietti ora in tonalità nera, i vetri posteriori oscurati e internamente risaltano le cuciture rosse contrastanti con la selleria rivestita di tessuto nero. Si aggiorna poi anche la dotazione con questo allestimento: di serie infatti sono previsti i sensori di parcheggio, i sensori per le luci e per i tergicristalli ed il climatizzatore automatico; come optional c'è la possibilità di integrare anche al navigatore satellitare. In gamma entrano quattro nuove colorazioni per la carrozzeria che si possono abbinare al tetto in tela o rigido a seconda delle proprie esigenze. Nuovo il disegno dei cerchi in lega.

MAZDA 2 – La dotazione di serie per la piccola compatta della Casa nipponica non è mai stata ampia come oggi. Questo nuovo allestimento infatti ne prevede, come per la MX-5, anche le cuciture rosse in contrasto netto con la tonalità nera dei sedili e anche per questa utilitaria sono di serie i vetri oscurati poi ancora disponibili i sensori per le luci, per la pioggia e quelli per il parcheggio ed il climatizzatore automatico. Unico optional il navigatore satellitare. Debutta il nuovo colore Zeal Red con le calotte degli specchi in contrasto nero ed i cerchi in lega da 16″ dal nuovo disegno. Sotto il cofano si troverà il 1.3 alimentato a benzina diramato nelle potenze di 84 e 75 cavalli con un cambio manuale a cinque rapporti.

MAZDA 3 – Per Mazda 3 non cambia il discorso rispetto ai precedenti modelli annunciati. La rivisitazione stilistica per questo allestimento però, a differenza di quanto anticipato, prevede cerchi in lega dal nuovo disegno in dimensione 17″. Internamente c'è l'introduzione di un sistema che ne andrà a grande favore della sicurezza, si tratta del retrovisore a commutazione automatica oltre poi a quanto dichiarato per gli altri modelli, equipaggiamenti che quindi ne mettono in primo piano il comfort su strada accompagnato dalla piena sicurezza tanto attiva quanto passiva. I motori saranno i due diesel (1.6 da 115 cavalli ed il 2.2 da 150) oltre ai due benzina (1.6 da 105 cavalli e 2.0 da 150), tutti con cambio manuale a sei marce, o a cinque per il 1.6 a benzina.

MAZDA 5 – Si arriva poi al grande monvolume di Casa Mazda, parliamo di Mazda 5. Sta di fatto che è il monovolume ad oggi più aerodinamico e studiato per abbattere i consumi e riducendone di conseguenza le emissioni di CO2 nell'ambiente. Se l'equipaggiamento ad oggi in listino propone molto, con il Spring Edition 2013 vanno ad integrarsi tutti gli elementi precedentemente citati per gli altri modelli tanto internamente quanto inerenti i dettagli stilistici per la carrozzeria. Grande poi l'offerta di serie di elementi volti alla piena sicurezza come ad esempio il dispositivo per la segnalazione di stop d’emergenza oltre al DSC e ad un sistema frenante. Quattro rimangono i motori: il 1.6 diesel da 115 cavalli e i benzina: il 2.0 da 150 cavalli e da 144 cavalli oltre poi dal 1.8 da 115 cavalli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toyota Aygo X Cross: sistemi di assistenza lenti nel test dell’alce

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021