L'Autostrada A8 avrà 5 corsie: via al mega bando da 85 milioni di euro

Espropri a tappeto attesi per la realizzazione della quinta corsia di marcia sull'A8 Milano-Varese iniziata nel 2014 del valore di 170 milioni di euro

11 agosto 2016 - 16:30

Le cronache ci dicono che quello appena annunciato è un bando da record, di quelli che non si vedevano da tempo. Autostrade per l'Italia ha infatti comunicato che la base d'asta è di 85,2 milioni di euro, cifra non indifferente per un appalto di sola esecuzione, nel quale cioè non è compresa la progettazione. In ottemperanza all'obbligo di affidare a terzi con gara il 60% dei propri contratti (per lavori, servizi e forniture) la società concessionaria ha pubblicato l'avviso di gara sulla Gazzetta Europea e in contemporanea sul proprio sito (leggi della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei lavori della Sassari-Olbia). L'opera in oggetto è il secondo lotto dell'ampliamento a 5 corsie dell'autostrada A8 Milano-Varese tra la barriera di Milano Nord e l'interconnessione di Lainate (dove inizia la A9 Lainate-Como-Chiasso), uno dei tratti autostradali più trafficati d'Italia. Si tratta infatti di un tratto di 4,5 km nel quale confluiscono importanti assi viari di scorrimento, una vera cerniera della circolazione lombarda e non solo.

UNA RAGNATELA DI AUTOSTRADE In quel tratto dell'A8 si immette infatti da nord il traffico proveniente da Varese sull'A8 e dalla Como/Chiasso A9. Da sud arrivano invece i veicoli provenienti da Milano città tramite l'A8 e la Tangenziale ovest di Milano A50. Nell'asse di Varese, inoltre, convergono verso Milano l'autostrada A8/A26 proveniente dalla direzione Gravellona Toce e la SS 336 proveniente dall'Aeroporto Milano Malpensa: il risultato è che su quel tratto transitano circa 190 mila veicoli ogni giorno. L'intervento complessivo interessa circa 4,5 Km nella Città Metropolitana di Milano e si svolge nei territori dei comuni di Arese, Lainate e Rho.

VALANGA DI AUTOMOBILI Quante volte, ascoltando Onda Verde, ci è capitato di sentire di code e ingorghi nella A9 Lainate-Como-Chiasso (leggi dell'apertura in anticipo della terza corsia della A9)o sulla A8 Milano Varese? Si tratta di una plastica dimostrazione di quanto una grossa aliquota del traffico veicolare di una delle più grandi e importanti città d'Italia si svolga nel tratto di strada interessato da questi lavori (leggi dei crash test Wildhaus sui pericoli sei lavori in corso). La quinta corsia era quindi essenziale per gestire questi flussi così imponenti e in effetti il progetto per la sua realizzazione nel tratto fra la barriera di Milano Nord e l'interconnessione di Lainate (dove inizia la A9 Lainate-Como) era previsto nel IV° atto aggiuntivo di Autostrade per l'Italia del 2004, per un costo complessivo di circa 170 milioni di euro. Il 1° lotto (dalla barriera di Milano Nord all'area di servizio Villoresi), del valore di 65 milioni di euro, è stato realizzato dalla controllata Pavimental in meno di un anno. In effetti il suo completamento è avvenuto in tempo per l'Expo (i lavori sono stati ultimati il 27 aprile 2015) dopo che le autorizzazioni ministeriali erano arrivate il 14 marzo 2014 (leggi dell'ottimismo e dubbi sul completamento della Salerno-Reggio Calabria).

COME FARE UNA GRANDE STRADA Il progetto prevede un allargamento della piattaforma esistente per realizzare la quinta corsia di marcia; verrà inoltre adeguata la larghezza delle attuali corsie, al fine di rendere continua la corsia di emergenza, e verrà aumentato il margine interno centrale, che passerà dagli 1,20 m a 2,20 m. Nel progetto esecutivo sono state inoltre inserite molte altre opere quali il rifacimento totale degli svincoli di accesso all'autostrada: quelli attuali di Lainate e Arese sono infatti ormai congestionati e inadeguati a sostenere il traffico. È previsto anche il cosiddetto “ribaltamento” del casello di Lainate, e cioè il suo trasferimento dal lato ovest dell'autostrada a quello est, per consentire la realizzazione delle nuove rampe e la creazione di un nuovo collegamento alla SS 33 del Sempione verso Rho, chiamato variante SP 101. Fra le opere “di contorno” ci sarà poi la realizzazione di un sottopasso stradale all'altezza del bivio tra l'A8 e la A9 a nord di Lainate e adeguamenti vari della viabilità al servizio dell'area Expo nella zona di Molino Dorino. Le attività propedeutiche ai lavori principali (gli espropri, lo spostamento delle “interferenze”, le bonifiche dei residuati bellici e le verifiche archeologiche) saranno avviate a breve. L'inizio dei lavori di questo secondo Lotto 2 è previsto entro il 2016 con una durata di cantiere di circa 24 mesi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete