L'ABS riduce davvero il numero degli incidenti?

A più di 10 anni dall'obbligo di montarlo di serie, ci sono ancora dubbi sull'efficacia dell'ABS

6 marzo 2015 - 19:01

Quanto serve realmente l'ABS nella riduzione del numero di incidenti stradali? Il sistema antibloccaggio è un dispositivo di sicurezza che diamo ormai per scontato, visto che è obbligatorio su tutte le auto di nuova immatricolazione da più di 10 anni, tanto che ormai i modelli che non ne sono equipaggiati sono davvero pochi. Lo scopo e la funzionalità del dispositivo sono ben noti (ma qui li spieghiamo in maniera approfondita), mantenere la direzionalità dell'auto durante una frenata di emergenza o comunque in tutte quelle situazioni in cui un bloccaggio degli pneumatici porterebbe a una perdita di direzionalità, con conseguenti difficoltà di controllo del veicolo (soprattutto sul bagnato). Insomma, verrebbe da pensare che la sua presenza sia fondamentale e la sua efficacia importante. Ma negli Stati Uniti, dove gli enti pubblici per la sicurezza stradale tentano di non lasciare nulla al caso, si sono posti la domanda in maniera precisa.

L'ABS RIDUCE GLI INCIDENTI? – La domanda è semplice: l'ABS riduce gli incidenti? La risposta, in verità, lo è molto meno, perché sebbene l'ABS si comporti bene nei circuiti di prova, quindi in situazioni riproducibili, non è chiaro se abbia portato a una effettiva riduzione del numero degli incidenti. I primi studi in merito sono datati 1994 e 1995 (il primo ABS di serie è del 1978 invece), commissionati da compagnie assicurative, che hanno analizzato i report delle stesse automobili con o senza ABS. Il risultato è che non sono state trovate differenze né nella frequenza degli incidenti né nei costi delle riparazioni. Ma siccome l'ABS fa la differenza maggiore sulle superfici a bassa aderenza, i ricercatori si sono concentrati anche sui mesi invernali, senza trovare particolari differenze nemmeno lì.

GLI STUDI SONO PESSIMISTICI – Ma la stessa IIHS – Insurance Institute for Highway Safety si è concentrata sull'argomento, sia nel 1997 che nel 2001, non trovando differenze apprezzabili nelle statistiche generali di coinvolgimento di automobili in incidenti mortali. In particolare, guardando anche ai rapporti di polizia, l'influenza globale dei sistemi ABS è prossima allo zero. Inoltre, uno studio federale ancora più recente ha stabilito che l'ABS riduce il rischio che un'auto rimanga coinvolta in un incidente del 6%, mentre questa percentuale sale all'8% in caso di SUV e pick-up, sebbene il suo effetto sugli incidenti mortali sia nullo. Secondo un'altra ricerca General Motors, poi, per un'auto dotata di ABS è più difficile tamponare un veicolo che precede, ma allo stesso tempo è più facile essere tamponati.

MA LA SITUAZIONE POTREBBE MIGLIORARE – È difficile spiegare perché l'intervento dell'ABS non sia molto efficace nelle situazioni reali. La ragione più probabile è che la media degli automobilisti raramente ha un'esperienza di totale perdita di controllo del veicolo, ovvero quella situazione per la quale l'ABS è stato concepito. Inoltre, è evidente che molti guidatori, nei primi anni di diffusione dell'ABS, non sapessero come utilizzarlo e come reagire al suo intervento. Nel 1994, infatti, una ricerca della IIHS ha mostrato che circa il 50% degli automobilisti non sapevano come reagire all'intervento dell'ABS, che provoca le caratteristiche vibrazioni sul pedale. Tutto sommato, quindi, ci si può aspettare un miglioramento delle statistiche nei prossimi anni.

1 commento

Stefano
18:17, 11 marzo 2015

Mi permetto replicare leggendo il seguente documento (massiccio e recente) dell'ente governativo americano NHTSA: http://www-nrd.nhtsa.dot.gov/Pubs/812069.pdf.
Mi pare di capire, da semplice lettore e non da addetto ai lavori, che le informazioni più deludenti derivino da sistemi ABS su ruote posteriori, mentre l'ABS sulle quattro ruote mi pare dia risultati più tangibili (cfr. p. 6 del documento); si conferma che, più che le morti, esso ridurrebbe gli incidenti non fatali (cfr. pp. 22ss.).
A livello empirico possiamo però tutti constatare come ormai le “strisciate” di gomma su asfalto siano diminuite molto sulle strade di tutti i giorni… o no?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete