La Hyundai ix35 Restyling arriva in Italia

Al via la commercializzazione della rinnovata Hyundai ix35

4 settembre 2013 - 16:46

La nuova Hyundai ix35, che ha debuttato in anteprima al Salone di Ginevra del marzo 2013 è già disponibile nelle concessionarie italiane. Il restyling arriva tre anni e mezzo dal lancio della versione originale che, superando ogni aspettativa, ha conquistato oltre 250mila clienti in Europa, di cui quasi 40mila nella sola Italia. La ix35 è progettata e sviluppata nel Centro Tecnico Europeo di Rüsselsheim (Germania) e prodotta nello stabilimento di Nošovice (Repubblica Ceca). Nelle vendite del marchio è seconda solo alla i30, che rimane la Hyundai più venduta in Europa.

DUE O QUATTRO RUOTE MOTRICI – Nel definire la gamma, Hyundai ha voluto differenziare nettamente la versione a due ruote motrici, rispetto a quella con la trazione integrale. La ix35 2WD può essere spinta da un 1.6 GDI a benzina da 135 CV, oppure da un 1.7 CRDi turbodiesel da 115 CV. Sulla 4WD, invece, è disponibile un unità turbodiesel da 2 litri, declinata in due livelli di potenza, 136 e 184 CV, entrambi disponibili anche con una trasmissione automatica a 6 rapporti. Il propulsore, in ambedue le configurazioni, è stato aggiornato con l'adozione della valvola di ricircolo dei gas di scarico, che permette alla versione meno potente, in abbinamento con il cambio manuale, di dichiarare un consumo medio di soli 5,5 L/100 km, con 145 gm di CO2 emessi.

VERSO IL PIACERE DI GUIDA – Con questa nuova versione, la ix35 punta maggiormente sul piacere di guida, per questo la struttura dello sterzo è più rigida mentre il servosterzo elettrico ha una nuova logica di controllo che aumenta il maggior feedback. Inoltre, in opzione è disponibile il Flex Steer, che permette di regolare lo sterzo in tre modalità, Normale, Comfort e Sport. Anche l'assetto è stato rivisto, unitamente ai supporti delle sospensioni, ora più morbidi, che diminuiscono rumore e vibrazioni.

UNA IX35 PER TUTTI I GUSTI – La Hyundai ix35 restyling è più ricca anche negli allestimenti. Su tutte le versioni troviamo gli anabbaglianti anteriori a LED e, su alcune versioni, anche le luci posteriori sono a LED. All'interno troviamo nuovi materiali e una particolare illuminazione blu del tunnel centrale. All'interno della vettura, oltre alle novità nei materiali scelti per le finiture dell'abitacolo, spiccano le cornici cromate delle bocchette d'areazione e la luce blu che illumina i portabicchieri del tunnel centrale, per un pratico uso notturno. La gamma italiana si articola su tre versioni, con prezzi che partono dai 20.300€ della 1.6 GDI Classic e arrivano ai 32.800€ della 2.0 CRDi 184 CV automatica. Su tutte è presente un completo equipaggiamento di sicurezza e la garanzia di 5 anni a chilometraggio illimitato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?

Strisce blu Venezia

Strisce blu Venezia: mappa, orari e tariffe