La Fluence Z.E. vince l'inter-city al Challenge Bibendum

Renault Fluence Z.E sale sul primo gradino del podio della corsa « inter-city » di 300 km del Challenge Bibendum 2011. Per lei solo 57 g/km

21 maggio 2011 - 19:05

Renault Fluence Z.E sale sul primo gradino del podio della corsa inter-city di 300 km del Challenge Bibendum 2011, dopo aver gareggiato contro roadster elettrici con ottime performance e veicoli a idrogeno o a pila a combustibile. Il bilancio totale di CO2 dal pozzo petrolifero alla strada, calcolato dall'équipe di esperti Michelin, è di 57 g/km, con un miglioramento dell'8% rispetto ai valori di omologazione del veicolo. Con questa vittoria, Renault dimostra che la sua tecnologia 100% elettrica, accessibile a tutti, grazie a suoi prezzi, è anche una delle più efficaci.

ALTRI 5 PREMI – Oltre a questo primo posto, Renault Fluence Z.E. conquista altri 5 trofei. Renault Fluence Z.E. si classifica in 1a posizione nella prova di manovrabilità all'interno del circuito dell'ADAC. Nelle mani di Gregory Fargier, pilota di prove di Renaut Sport Technologie, ha realizzato un tempo record di 2,02 minuti, 5 secondi in meno della più rapida delle Tesla. Renaut Fluence Z.E. ha ricevuto il premio per la migliore efficienza energetica. É riuscita a percorrere i 300 km del Challenge Bibendum consumando solo 37,44 kWh. Una performance resa possibile grazie al rendimento energetico del veicolo ed alla eco-guida « Renault Driving Eco² » del suo pilota, Gregory Fargier, co-pilotato da Sylvie Savornin, Key – Account manager presso Renault. Alla fine, ha mostrato un'autonomia totale di 215 km (prove di performance comprese). Il bilancio di CO2 completo dal pozzo alla ruota di Fluence Z.E. è stato vincitore di un premio. Calcolato dall'équipe di esperti Michelin, questo valore di 57 g/km è inferiore a quello relativo ai veicoli ibridi ed a pila a combustibile. Renault Fluence Z.E. riceve anche un premio per le emissioni locali, poiché è un veicolo a zero emissioni inquinanti in fase di utilizzo. Infine, Renault ha conseguito un premio per il Design per la migliore integrazione di soluzioni di ricarica della batteria nel veicolo.

DOPPIA BATTERIA – Grégory Fargier e Sylvie Savornin, pilota e co-pilota di Fluence Z.E., hanno dichiarato « Siamo felici di aver vinto il challenge davanti a ottimi concorrenti. Questa sfida ci ha permesso di sfruttare tutto il potenziale del veicolo. La guida è affidabile, piacevole ed efficace ». Per poter realizzare 300 km, è stato effettuato un cambio di batteria di Fluence Z.E. a metà percorso in 6 minuti cronometrati. Questa performance è stata realizzata nelle condizioni del rally grazie ad una semplice modifica degli elementi di fissaggio della batteria per permettere uno smontaggio con uno strumento manuale, mentre il sistema di fissaggio di serie è destinato ad un utilizzo automatico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori