Kia ingaggia un designer di PSA per sfondare sul mercato cinese

Kia versa in serie difficoltà in Cina e per risollevarsi tenta la carta di un nuovo corso stilistico, ingaggiato un esperto del design del Gruppo PSA

25 ottobre 2017 - 10:00

Anche se abbiamo ultimamente avuto poche occasioni di trattare tra i nostri argomenti il mercato auto cinese non è di certo calato l'interesse delle Case costruttrici per una delle piazze commerciali più ricche e al tempo stesso difficili. I marchi stranieri incontrano sempre più difficoltà per riuscire ad emergere, vuoi per le scelte del Governo, per la concorrenza serrata che per le preferenze dei consumatori. La coreana Kia ha deciso di adottare una strategia ben precisa per recuperare terreno e trovare un posto al sole nel Paese della Grande Muraglia; ingaggiando un designer di grido la Casa costruttrice intende dare un nuovo corso al proprio stile, creando nuovi modelli dedicati al mercato della Repubblica Popolare. Scopriamo assieme chi è il progettista scelto da Kia.

PROVIENE DA PSA IL NUOVO ESPERTO DI DESIGN PER IL MERCATO CINESE Kia è determinata a dare una svolta alla propria storia sul mercato cinese, una delle piazze commerciali più ambite dai costruttori automobilistici ma che nasconde non poche insidie, fortemente influenzato dalle scelte governative oltre che dai particolari gusti del pubblico orientale. Per fare breccia, soprattutto nel cuore degli utenti cinesi, la Casa coreana ha deciso di puntare sullo stile e progettare nuovi modelli ad hoc. Per raggiungere questo scopo ha ingaggiato Oleg Son, francese e dal curriculum prestigioso; il 56enne è stato direttore esecutivo del design per DS e in precedenza ha diretto il centro di progettazione PSA a Shanghai (Qui trovi la nostra prova su strada della nuova Kia Stonic).

SERVE UNA STRATEGIA PER SOVVERTIRE UNA SITUAZIONE CRITICA La situazione nella quale versa al momento Kia in Cina non è delle più rosee, nei primi sei mesi dell'anno le vendite, condotte dalla joint venture Dongfeng Yueda Kia Automobile, hanno subito un calo del 55%, totalizzando appena 129.700 veicoli. Oleg Son giunge alla casa coreana in un momento delicato e per nulla facile, il progettista rivestirà il ruolo di direttore esecutivo e capo del design Kia al centro tecnologico cinese. Lavorando al fianco di Peter Schreyer, già capo design Hyundai, e di Youn Seon-ho, capo del centro di progettazione del brand coreano, Son svilupperà nuovi modelli da lanciare sul mercato cinese (A Shanghai PSA ha presentato la Citroen C5 Aircross, leggi qui).

IL NUOVO CORSO STILISTICO VINCERA' SUL BOICOTTAGGIO? Altro compito che attende l'ex progettista del Gruppo PSA è quello di reclutare e formare nuovi designer per creare un grande team di sviluppo. Nel frattempo Kia cerca di puntare su modelli di grido, come il SUV KX7 e il crossover Cross KX inoltre entro la fine dell'anno conta di lanciare sul mercato altri quattro modelli (Hai visto la nuova Kia Sorento presentata al Salone di Francoforte? Qui tutte le foto). Sarà interessante scoprire se il nuovo corso stilistico riuscirà a sovvertire il boicottaggio cinese nei confronti di Kia e Hyundai; dopo il via libera di Seoul all'installazione di un sistema antimissilistico americano la Cina, protettrice del regime di PyongYang è scattato il boicottaggio. Bisogna comunque considerare che, boicottaggio a parte, il peso dell'immagine dei modelli sudcoreani è divenuto sempre più inconsistente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mascherine all’aperto e in auto

Mascherine all’aperto e in auto: quando finisce l’obbligo?

Gomme usate: è legale montarle sull’auto?

Autostrade: un cantiere ogni 18 km da nord a sud