Kia al primo posto nel Quality Report 2015 di Auto Bild

Il marchio coreano leader insieme a Mazda nella classifica della soddisfazione dei clienti in Germania

30 dicembre 2015 - 16:36

Se pensiamo che in Europa fino ad un decina di anni fa proporre indagini indipendenti sulla qualità delle auto in commercio e sulla soddisfazione dei clienti, era un argomento ritenuto fortemente scomodo, assolutamente da evitare e quasi un tabù, allora possiamo affermare che negli ultimi anni il divario tra il Vecchio Continente e gli USA, in tema di informazione neutrale e trasparente sul prodotto auto, si sia ridotto seppur ancora molto parzialmente. In assenza di enti indipendenti, accreditati e riconosciuti a livello internazionale (come ad esempio JD Power), in Europa ci dobbiamo tuttavia “accontentare” di  sondaggi effettuati a livello nazionale come quello promosso dalla rivista tedesca Auto Bild che dal 2001 pubblica un rapporto annuale che prende in esame, sul mercato tedesco, la qualità percepita del prodotto, l'affidabilità nel tempo e la soddisfazione dei clienti. Kia  ha condiviso il primo posto nel Quality Report 2015 a pari punteggio con Mazda con il punteggio di 2,14 in una scala che va da 1 (valore massimo) a 5, nella classifica delle 20 Case automobilistiche migliori che vi mostriamo di seguito.

I NUMERI DELL'INDAGINE – Il rapporto annuale sulla qualità di Auto Bild calcola il punteggio complessivo di ciascun marchio sulla base di 7 gruppi di valutazione che comprende il sondaggio diretto che ha interessato un campione di 8187 clienti, il numero dei richiami e le relative modalità di intervento, le statistiche del TUV (su circa 9 milioni di ispezioni tecniche), le condizioni di garanzia dei rispettivi marchi. Inoltre, vengono prese in considerazione  dalla redazione di Auto Bild le prove di durata, i test in officina e l'analisi delle osservazioni degli oltre 10 mila lettori che inviano le loro segnalazioni all'apposita rubrica “Kummerkasten” curata dalla rivista. Giuseppe Bitti, MD & COO di Kia Motors Italia ha commentato: “La nostra ossessione per la qualità parte dai tavoli della progettazione e dagli impianti di produzione (compreso quello europeo di Zilina in Slovacchia da cui esce quasi il 60% delle vetture Kia vendute in Italia) e prosegue attraverso le reti di vendita e di assistenza; L'obiettivo è quello di continuare a far crescere la qualità delle nostre vetture e dei nostri servizi”. Grazie all'esclusiva garanzia di 7-anni/150.000 km, Kia è il solo costruttore ad aver raggiunto il punteggio 1 per il livello di garanzia (la stessa garanzia è fornita anche sulle auto KIA trasformate a GPL da BRC, scopri di più qui), ma il brand ha anche raccolto valutazioni altissime per la soddisfazione dei clienti, il numeri di richiami (nessuno nel 2015) e le lamentele dei lettori. Molto positive anche le opinioni raccolte sull'affidabilità a lungo termine con un gran numero di “buono” e di “ottimo” fra gli utenti con più di 100.000 km percorsi. In merito ai periodi garanzia concessi dalle Case costruttrici è doveroso sottolineare che ancora troppi marchi si limitano al minimo di 2 anni previsto dalla legge.

1. Kia (2.14)

11. Opel (3.0)

Mazda (2.14)

Renault (3.0)

3. Honda (2.43)

Seat (3.0)

Hyundai (2.43)

14. Audi (3.14)

Toyota (2.43)

Skoda (3.14)

6. Volvo (2.57)

16. Citroën (3.17)

7. BMW (2.71)

Peugeot (3.17)

Dacia (2.71)

18. Ford (3.29)

9. Nissan (2.83)

VW (3.29)

10. Mercedes (2.86)

20. Fiat (3.33)

 

 

 

 

 

 

 

ALCUNE SORPRESE – Al terzo posto della classifica troviamo a pari punteggio (2.43) Honda Hyundai e Toyota, seguite da Volvo, BMW e Dacia  rispettivamente con 2.57 e 2.71 punti. Sorprende il buon risultato di Dacia che sopravanza la consorella Renault all'11° posto con 3 punti insieme ad Opel. Alquanto deludenti le performance degli altri marchi tedeschi con Mercedes al 10° posto con 2.86, Audi al 14° (3.14) e VW al 18° posto con 3.29. Sarebbe interessante conoscere quanto possa aver influito negativamente sul risultato il recente scandalo VW. In ogni caso, tale esito avvalora l'obiettività dell'indagine che non risulta falsata da giudizi eccessivamente nazionalistici. Con un certo rammarico rileviamo il 20° ed ultimo posto di Fiat con il punteggio di 3.33. Questo risultato, tutt'altro che positivo, coincide purtroppo con l'esito delle recenti indagini condotte da JD Power negli USA, approfondisci qui. A parziale consolazione delle Case che occupano posizioni di bassa classifica, si può rilevare che il divario  dalle migliori è abbastanza contenuto. Sorprende infine l'assenza in questa classifica dei marchi premium Porsche, Jaguar e Lexus  che da vari anni si contendono il primato nelle classifiche USA sulla qualità. Probabilmente non sono state valutate per campionatura insufficiente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Acquisto auto nuova: per il 50% degli europei con un motore a combustione

Tesla usata: quanto dura la garanzia del Costruttore?

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più