Jeep Commander PHEV 2019: il primo SUV ibrido sarà solo per la Cina

Jeep lancia soltanto in Cina il nuovo SUV ibrido Commander. Il Commander PHEV promette un'autonomia di 70 chilometri in modalità esclusivamente elettrica.

17 aprile 2019 - 20:26

In occasione del Salone dell’auto di Shanghai arriva Jeep Commander. Il marchio sceglie il mercato cinese per presentare il suo SUV full size che sarà anche da 7 posti. Il Commander prosegue la strada green intrapresa dal marchio a Ginevra 2019. Ecco allora il motore elettrificato ibrido plug-in. In modalità solo elettrica Jeep Commander promette un’autonomia di 70 chilometri. Il prezzo in Cina parte da circa 50.000 euro per il modello entry level ma non si conoscono i dettagli sugli allestimenti. Jeep non ha confermato il lancio della Commander su altri mercati ma non si esclude un eventuale esordio anche negli Usa. Vediamo i dettagli del nuovo modello che conferma la strada dell’elettrificazione Jeep.

 

SUV PHEV

Il marchio americano ha approfittato dell’apertura del Salone di Shanghai del 2019 per presentare ufficialmente il Jeep Commander PHEV. Le specifiche del SUV full size con il motore plug-in non sono state ancora rivelate. La Jeep Commander è la versione a 5 posti della Grand Commander. Si tratta di un modello tutto nuovo che propone un design affilano lanciato commercialmente solo in Cina. Quindi, almeno per ora, questa nuova versione ibrida plug-in del Commander non lascerà il gigante asiatico. La versione PHEV del SUV è, a livello estetico, praticamente identica a quella alimentata da un motore tradizionale. Eppure a guardare bene si nota che, in corrispondenza del passaruota posteriore sinistro, si trova l’ingresso per la ricarica alla spina per la batteria.

LE SPECIFICHE

Se i dettagli estetici si fermano alla presa di ricarica ed ai nuovi cerchi bicolori a 5 razze, le sorprese sono sotto il cofano. Al momento Jeep non ha rivelato alcun dettaglio tecnico riguardo a questa nuova versione ibrida plug-in. L’unica certezza riguarda l’autonomia del pacco batterie. Sebbene non si conoscano le specifiche tecniche, la batteria del Commander PHEV permette al SUV di viaggiare fino a 70Km solo in modalità elettrica. Insomma non male per un modello delle sue dimensioni e peso. Secondo i meglio informati Jeep prevede di lanciare la gamma Commander anche in Nord America. Alcuni si sono spinti anche ad ipotizzare che Fca potrebbe usare il marchio Chrysler e non quello Jeep. Si tratta di indiscrezioni che per ora non sono state confermate da parte del marchio.

OFFENSIVA IBRIDA

La nouva Jeep Commander PHEV si inserisce nell’offensiva elettrificata del brand. Allo scorso Salone dell’auto di Ginevra sono state presentate la Renegade e la Compass PHEV. Arriva quindi su strada una powertrain inedita per il costruttore americano del gruppo Fca. L’ibrido combina il propulsore benzina 1.3 a quattro cilindri turbo con un motore elettrico montato sull’asse posteriore. Le due unità disponibili hanno una potenza massima compresa tra i 190 CV e i 240 CV. Grazie alla trazione elettrica anche le prestazioni promettono di farsi interessanti. Il SUV compatto Renagade PHEV copre lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 7 secondi. Jeep ha scelto di puntare sull’ibrido PHEV per la sua maggiore duttilità. Il sistema è alimentato da una batteria agli ioni di litio ricaricabile alla presa di casa o presso una colonnina rapida. Nel caso di Renegade e Compass l’autonomia in modalità completamente elettrica è di 50 chilometri.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche economiche 2022: la tabella dei costi al km

Trasporti eccezionali

Trasporti eccezionali: torna il limite di carico a 108 t fino a marzo 2022

Monopattini elettrici

Monopattini elettrici: casco obbligatorio a Firenze dal 1° dicembre 2021