Jaguar F-Type Coupé, tanto alluminio e stile inglese

A un anno di distanza dalla presentazione della Roadster ecco la versione Coupé della Jaguar F-Type

19 dicembre 2013 - 11:50

Di solito accade il contrario, prima nasce la coupé e poi la versione cabriolet o spider, ma nel caso della Jaguar F-Type Coupé i rapporti di forza si sono ribaltati, con la variante chiusa che arriva a un anno di distanza da quella aperta, che gli inglesi chiamano Roadster. Secondo Jaguar, la F-Type Coupé è l'auto più dinamica e performante che sia mai stata realizzata a Coventry. Alla radice di queste prestazioni c'è l'alluminio, che è stato utilizzato a profusione sia per il telaio che per la scocca, conferendo alla F-Type Coupé una rigidità torsionale di 33.000 Nm/grado, la più alta di sempre per una Jaguar. Tutta la parte laterale della carrozzeria è costituita da un singolo pezzo in alluminio stampato, eliminando pannelli multipli e giunture di saldatura. Inoltre, l'alluminio è stato utilizzato anche come rinforzo strutturale nel corpo per le sue proprietà di assorbimento dell'energia.

SICUREZZA E ASSISTENZA ALLA GUIDA – La Jaguar F-Type, come spesso accade per le auto con bassi numeri di produzione e prezzi alti, non è stata testata dall'Euro NCAP né nella versione Convertibile né, tantomeno, in quella coupé. L'elevata rigidità della scocca in alluminio fa ben sperare rispetto a un crash test, ma non abbiamo riscontri. Ad ogni modo la coupé inglese ha una dotazione di sicurezza interessante, con 4 airbag assistiti da sensori che rilevano peso e altezza dei passeggeri e ne regolano l'intervento di conseguenza. Presenti, ovviamente, l'ABS con EBD integrata dalla funzione Emergency Brake Assist e l'ESC. Interessante anche il Blind Spot Assist di serie e l'Intelligent High Beam Control, che, grazie a dei sensori sugli specchietti, gestisce in automatico il passaggio da abbaglianti a anabbaglianti. Infine, il lungo cofano della F-Type Coupé integra il sistema PCSS (Pedestrian Contact Sensing System) che lo solleva se un pedone viene investito, di modo da evitare l'impatto con le parti più dure del motore.

MOTORI E AERODINAMICA – I powertrain disponibili sulla Jaguar F-Type Coupé sono gli stessi della Roadster, seppure con qualche modifica. Ci sono due motori, un V6 e un V8, entrambi accoppiati al cambio automatico a 8 rapporti che trasmette la coppia alle sole ruote posteriori. Tutti i propulsori, in perfetta tradizione inglese, sono “supercharged”, ovvero sovralimentati con un compressore volumetrico. Il 3 litri V6 è disponibile con due livelli di potenza, 340 e 380 CV. Al top della gamma c'è la versione con il motore V8, che rispetto all'unità installata sulla Roadster guadagna 55 CV arrivando alla soglia dei 550. Viste le velocità in gioco e la necessità di garantire stabilità, la Jaguar F-Type Coupé ha uno spoiler posteriore a scomparsa per bilanciare la portanza anteriore e posteriore. Lo spoiler si alza automaticamente a 120 km/h e si abbassa quando la velocità scende al di sotto degli 80 km/h; in questo modo il carico aerodinamico verticale aumenta fino a 120 kg.

FRENI CARBOCERAMICI – La Jaguar F-Type R V8 monta di serie (è optional sulle V6) un differenziale elettronico (EAD) di seconda generazione, che lavora in sinergia con il sistema di torque vectoring che agisce sull'impianto frenante. Il differenziale attivo distribuisce automaticamente la coppia sull'asse posteriore, mentre le singole ruote vengono frenate con la forza necessaria. I due sistemi lavorano in sinergia con le sospensioni elettroniche attive, che possono anche essere configurate dal guidatore. In opzione è disponibile anche un impianto frenante a matrice carboceramica, che utilizza dischi da 398 mm all'anteriore e da 380 mm al posteriore. I tempi di commercializzazione non sono stati ancora resi noti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)