In Colorado la prima rete di tubi ad alta velocità grazie ad Arrivo

La startup americana, Arrivo di Brogan BamBrogan ex collaboratore di Musk, testerà in Colorado una rete di trasporti con tubi ad alta velocità

16 novembre 2017 - 11:36

Vuoi o non vuoi, quando si parla di idee futuristiche, c'è sempre lo zampino di Elon Musk, l'eclettico proprietario di Tesla. Anche in quello che sarà il futuro progetto Hyperloop di Brogan BamBrogan, un ex collaboratore di Musk. Quella che verrà costruita è una pista, di poche centina di metri, nella quale verrà testato un nuovo sistema di trasporto, che fa uso di un tubo magnetico per il trasporto di mezzi e merci. Investimenti intorno ai 10-15 milioni di dollari, per un servizio che sarà attivo tra il 2019 e il 2021 grazie anche ad una collaborazione con il Dipartimento dei Trasporti del Colorado.

MUSK VS BAMBROGAN Quella che è stata portata avanti da Brogan BamBrogan è una idea di trasporto urbano volto a diminuire sensibilmente il traffico e il tempo necessario per brevi spostamenti. Così come le auto a guida autonoma o i taxi volanti – dei quali vi abbiamo parlato in questo focus – il trasporto all'interno di tubi magnetici ad alta velocità è uno di quei business che tante società stanno finanziando per portare nella “realtà”, idee e tecnologie fin ora viste solo nei film di fantascienza. Un'idea non certo nuova, visto che lo stesso BamBrogan ha ripreso i concetti del suo “ex capo” Elon Musk, rendendoli, se vogliamo, più realistici e soprattutto realizzabili.

DUE PROGETTI SIMILI MA PROFONDAMENTE DIVERSI Partiamo proprio dalle differenze tra il progetto di Musk e quello di BamBrogan. Gli Hyperloop di Musk sono, almeno da progetto, tubi di trasporto sotterranei a vuoto che utilizzano la pressione per spostare dei pod a centinaia di km di distanza e a velocità prossime ai 1.000 km/h – per approfondire vi lasciamo al nostro articolo. Una soluzione adatta anche alle lunghe tratte quindi, ed ecco il primo punto di “distacco” tra le due proposte. Infatti quella di BamBrogan è una soluzione adatta alle brevi distanze, che non utilizza tubi a pressione, optando per i magneti e non sotterranea ma bensì sopraelevata rispetto al terreno. Inoltre, sempre a differenza del progetto iniziale di Musk, questa proposta verrebbe utilizzata per trasportare veicoli merci e passeggeri e prediligerebbe brevi tratte a bassa o alta velocità.

INGENTI INVESTIMENTI PER LA STARTUP ARRIVO DI BAMBROGAN Sarà per la maggiore realizzabilità del progetto che, l'Hyperloop secondo BamBrogan, ha ottenuto una collaborazione con il Dipartimento dei Trasporti del Colorado per portare dai fogli alla realtà questo innovativo sistema di trasporto. La startup “Arrivo”, questo è il suo nome, aprirà un centro di ricerca e sviluppo a Commerce City e costruirà una pista di prova, con investimenti di 10-15 milioni di dollari, con lo Stato che offrirebbe incentivi fino a 760.000 dollari qualora venissero soddisfatte alcune condizioni. Il progetto è ancora alle sue prime fasi, ma BamBrogan prevede di poter implementare il sistema entro il 2021. D'altro canto, Musk, avrebbe dichiarato attraverso un teweet a luglio di aver ricevuto l'approvazione verbale da parte del governo per procedere con i piani di costruzione della sua rete di trasporto sotterranea, che sarebbe in grado di trasportare i passeggeri da New York a Washington in appena 29 minuti. Che la sfida dell'Hyperloop abbia inizio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Acquisto auto nuova: per il 50% degli europei con un motore a combustione

Tesla usata: quanto dura la garanzia del Costruttore?

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più