Il diesel resiste: un italiano su due pronto all'acquisto

Nonostante limiti e restrizioni, le auto diesel rimangono le preferite degli italiani: il 52% ne acquisterà una nel 2018

9 maggio 2018 - 16:01

Mentre nel resto d'Europa i blocchi e le restrizioni influenzano le scelte degli automobilisti, gli italiani continuano a preferire il diesel. Il trend del nostro mercato evidenzia un calo del diesel ma non rispecchia quello europeo, si notano ad esempio nette differenze con la Germania. Non si prevedono inoltre variazioni nel prossimo periodo, secondo la ricerca di un noto portale di compravendita infatti un italiano su due, tra chi sta per comprare un'auto, afferma che sarà diesel.

DIESEL IN VANTAGGIO Come il resto d'Europa anche le istituzioni italiane credono che per ridurre le emissioni sia necessario fissare dei limiti nei confronti diesel, (pronti i blocchi a Roma)questo però in Italia non sembra spaventare né il mercato del nuovo né quello dell'usato. Lo dimostrano i dati UNRAE dai quali emerge che nel nuovo, nonostante ci sia stata una flessione del 6% (aprile 2017-aprile 2018), la quota totale del diesel rimane nettamente superiore a quella delle altre motorizzazioni: 52,8% contro il 34,3% della benzina (qui tutti i dati sul mercato di aprile). Per quanto riguarda l'usato invece, nei primi tre mesi di questo 2018 è stato registrato addirittura un incremento del diesel pari all'8% rispetto allo stesso periodo del 2017.

IL CONFRONTO CON LA GERMANIA Nel Paese che potrebbe essere definito la patria del diesel, ci stanno già andando pesanti con le restrizioni e questo sembra avere una forte influenza sulla scelta degli acquirenti. In Germania infatti i dati raccolti dalla KBA, l'autorità dei trasporti competente, evidenziano una netta prevalenza delle auto a benzina che ad oggi rappresenta il 61,6% del totale. Il periodo di riferimento è lo stesso, quindi da aprile 2017 a aprile 2018, e nell'arco di un anno nel mercato tedesco le vendite di diesel sono calate del 12,5%, portando la quota totale al 33,4% (mentre le elettriche sono più in Germania che in Norvegia).

ITALIANI FERMI E CONVINTI E se gli scandali, i blocchi, le multe e chi più ne più ne metta, hanno portato gran parte degli europei a cambiare idea sul prossimo acquisto, gli italiani mantengono la propria posizione (scopri se conviene ancora acquistare un'auto diesel). Secondo la ricerca effettuata da un noto portale di annunci, più di un italiano su due tra quelli che stanno per acquistare un'auto ha già deciso che sarà diesel, solo il 26% va in direzione benzina. Inoltre, quasi due terzi degli intervistati hanno affermato di non aver cambiato idea dopo tutte le vicende legate al diesel, e appena il 15% si è ricreduto optando per benzina (il 36%), GPL (23%) o ibride (19%) . Infine, quasi tutti credono che il diesel abbia ancora un certo appeal (l'85%) ma allo stesso tempo 3 su 10 lo acquisterebbero ad un prezzo vantaggioso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Vredestein presenta Quatrac Pro: la gomma All Season UHP fino a 21 pollici

Honda HR-V 2019: più confortevole ma anche sportiva

Batterie auto elettriche: il lato oscuro su cui i Costruttori chiudono un occhio