Ikea dà la carica alle auto elettriche

Un accordo con Enel Distribuzione permetterà ai clienti Ikea di caricare gratuitamente le auto elettriche nel parcheggio dei negozi italiani

12 dicembre 2013 - 7:00

Ikea Italia ed Enel Distribuzione hanno siglato l'accordo che consentirà ai due partner di estendere nel nostro Paese i rispettivi impegni per favorire una mobilità più sostenibile. L'installazione delle colonnine del Gruppo Enel nei 18 store italiani della multinazionale svedese, permetterà ai clienti che s'intrattengono nei negozi di fare il pieno di energia all'auto completamente a spese del negozio.

NIENTE COLONNINE SENZA L'IMPEGNO DEI PRIVATI – E' da sempre che l'assenza di una rete capillare di punti di ricarica è, a torto o ragione, uno dei motivi che trattiene gli automobilisti fossilizzati sulle tecnologie di mobilità con combustibili tradizionali più inquinanti. Tuttavia, se in Giappone le principali Case Costruttrici hanno deciso di finanziare l'installazione delle colonnine in supporto agli incentivi governativi, in Italia il Gruppo Fiat non è convinto che il mercato dell'auto elettrica dia la scossa di qui a poco (vedi la FIAT 500e riservata agli Stati Uniti). Pertanto l'accordo Ikea-Enel sembra l'impulso giusto per avvicinare sempre di più gli utenti all'auto elettrica. Certo, se consideriamo le cifre attuali dell'accordo, solo 36 colonnine installate in tutta Italia, sembrerebbe roba di poco conto ma l'accordo è il frutto di un progetto che servirà a studiare il grado di soddisfazione e adesione dei clienti per poter valutare eventuali espansioni della rete di ricarica elettrica futura.

IL PIENO PULITO E' GRATIS – Il protocollo d'intesa, che coinvolge 18 negozi IKEA dei 20 presenti in Italia (a cui si aggiungerà a marzo 2014 anche il nuovo negozio di Pisa), prevede che saranno installate 36 infrastrutture di ricarica, cioè due colonnine per ogni punto vendita, che si aggiungeranno ai 5 punti di ricarica per veicoli elettrici già attivi sul territorio. Le infrastrutture installate in collaborazione con Enel Distribuzione sono del tipo Pole Station, che effettuano una ricarica lenta a 3,3kW (con presa Scame) o veloce a 25 kW (con presa Mennekes). Come per le colonnine di ricarica pubbliche, le Pole Station Enel installate negli store Ikea funzionano con una Smart Card Enel Drive uguale a quella acquistabile con il servizio Enel Drive Tutto compreso. La notizia che farà molto felici gli eco-automobilisti, titolari della carta Ikea Family (richiedibile presso tutti i negozi Ikea) è che la ricarica sarà completamente gratuita (ritirando in negozio una Smart Card da riconsegnare dopo la ricarica) e offerta sfruttando esclusivamente fonti di energia rinnovabili.

PIU' COLONNINE SE IL SISTEMA FUNZIONA – Alle nostre domande sulle attese e sugli sviluppi futuri del progetto, che partirà tra circa 2 settimane,  ha risposto Stefano Brown, Sustainability manager IKEA Italia Retail: “L'iniziativa è per il momento un test con cui vogliamo verificare la risposta dei consumatori/clienti in termini di frequenza e modalità di utilizzo, dubbi, domande, ecc.”. “Se questi feedback da parte dei nostri clienti fossero positivi e se la tecnologia continuerà a svilupparsi per garantire un servizio sempre più rapido ed efficiente, non escludiamo di espandere il servizio, sia in termini di numero di punti di ricarica che di tecnologie utilizzate”, ha concluso Brown. L'idea sembra davvero promettente e c'è da sperare che altri franchising e gruppi commerciali ne seguano la scia, auspicando che gli incentivi auto 2014 siano l'occasione giusta per poter cambiare rotta.

3 commenti

Bruno
16:48, 12 dicembre 2013

Forse Ikea non si è informata bene. Non sa che il Italia ci sono più colonnine (inutilizzate o abbandonate) che auto elettriche.

macchine
12:44, 14 dicembre 2013

Questo accordo è un esempio di sostegno alla mobilità elettrica che anche le altre aziende dovrebbero seguire.

alke.it
19:22, 29 marzo 2014

Sicuramente l'installazione di colonnine per la ricarica elettrica in grandi spazi adiacenti a centri commerciali costituisce un fattore molto importante per incentivare l'utilizzo di veicoli elettrici.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi all'estero 2021

Rientri dall’estero 2021: stop alla quarantena per i viaggi da UE e UK

Tesla Autopilot: conducente arrestato per guida pericolosa

Auricolari alla guida

Auricolari alla guida: rischio incidente in 1 caso su 2