Guida sicura: un corso gratis in pista per gli over 65

Il Comune di Modena aderisce al progetto europeo SAMERU con un corso di guida all'autodromo per gli anziani

13 dicembre 2012 - 7:00

Sono quasi pronti a scendere in pista gli automobilisti modenesi che hanno superato i 60 anni e prendere parte al progetto europeo per una mobilità più sicura per gli anziani.

PROGRAMMA SPERIMENTALE – Il corso di guida sicura, organizzato dall'Ufficio Politiche della sicurezza del Comune di Modena e finanziato dall'Unione europea, sarà completamente gratuito per i partecipanti convocati presso l'Autodromo di Modena. Il progetto sperimentale SAMERU (Safer Mobility For Elderly Road Users – Una mobilità più sicura per gli utenti della strada anziani) è un programma europeo cui hanno aderito Inghilterra, Spagna, Germania e Francia, oltre al comune di Modena, che ha l'obiettivo di contribuire alla riduzione degli incidenti stradali che coinvolgono gli ultra sessantacinquenni. Analizzando i fattori che coinvolgono gli automobilisti appartenenti a questa fascia d'età, soprattutto come pedoni e ciclisti, il corso di guida sicura intende prepararli ad affrontare le situazioni d'emergenza più frequenti quando dall'altra parte del volante ci sono proprio loro, gli anziani.

1 SU 10 E' INVESTITO – Gli allievi degli istruttori Modrive dell'Autodromo di Modena parteciperanno ai corsi di venerdì 14 dicembre in base alle iscrizioni raccolte durante il seminario “Una Mobilità più sicura per gli utenti anziani della strada”, tenutosi lo scorso marzo 2012 nella Galleria Europa. Parte integrante del progetto SAMERU, del valore di 85 mila euro finanziati con i fondi europei, il convegno ha permesso di analizzare con i diretti interessati l'incidentalità dei cittadini modenesi. Secondo le stime del Comune il 23% della popolazione ha superato i 65 anni di età e il 10% di questi è stato coinvolto almeno una volta in incidenti stradali mentre si muoveva per strada in bici o a piedi. Anche se non si diffondono i dati che riguardano i guidatori anziani nelle vesti di trasgressori del Codice della Strada (si parla sempre e solo d'incidenti causati dai giovani, ma il 76% di chi perde la vita in strada è over 30), il progetto europeo è finalizzato alla riduzione degli incidenti stradali tra gli utenti anziani in tutto il territorio dell'Unione europea.

NONNI IN PISTA – Il corso di guida sicura all'Autodromo di Modena si svolgerà in due sessioni, una teorica e una pratica con esercizi in pista. Le lezioni teoriche in aula saranno tenute dagli istruttori affiancati dagli agenti della Polizia Municipale di Modena, che ricorderanno ai partecipanti le nuove normative del Codice della Strada e i consigli di guida per evitare potenziali situazioni di pericolo alla guida. Gli esercizi pratici nell'area del tracciato adibita al corso riguarderanno frenata di emergenza ed evitamento di un ostacolo improvviso e controllo dell'auto nelle prove con Skid car. L'evento consentirà anche di studiare sul campo i fattori che aumentano il rischio d'incidenti tra gli anziani, oltre a quello psico-fisico e al termine del corso gli allievi diplomati riceveranno un attestato di partecipazione che potranno mostrare ai nipoti al rientro a casa; un'iniziativa senza dubbio utile anche se qualche ora di corso in un singolo giorno potrebbe non bastare a convalidare un progetto intelligente e davvero efficace.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multa Roma

Multe Roma: dal 1° novembre 6 nuove telecamere sulle preferenziali

Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Incentivi auto elettrica

Incentivi auto Piemonte 2020: fino a 12.000 euro con rottamazione