Guida autonoma: Mercedes sperimenta le luci che rispondono ai pedoni [VIDEO]

Un prototipo di Mercedes Classe S a guida autonoma utilizza un linguaggio luminoso per comunicare intuitivamente con i pedoni

27 novembre 2018 - 13:54

Un giorno le auto senza conducente saranno familiari come le biciclette ma come riuscire a far comunicare i pedoni con i taxi a guida autonoma che andranno in lungo e in largo per le strade del centro? Mercedes Benz ha dato una prima dimostrazione di come un linguaggio luminoso possa far parlare l'auto e l'uomo. L'importanza per i pedoni di riconoscere la tecnologia e capire cosa vuole fare o farà l'auto a guida autonoma diventa fondamentale per evitare situazioni di pericolo in cui è lo stesso pedone a confondere i sensori. Ecco come le auto a guida autonoma ci diranno di spostarci, e tanto altro, attraverso la tecnologia Coopertion del Concept nel video Mercedes qui sotto.

LA COMUNICAZIONE VISIVA E' UN ISTINTO CHE ABBIAMO SVILUPPATO Se salire a bordo di un'auto a guida autonoma lascia ancora perplessi i passeggeri, la fiducia dei pedoni verso le auto a guida autonoma deriva quasi totalmente dalla capacità di capire le intenzioni dell'auto robot. Del resto non è poi così distante da quello che ci capita tutti i giorni: prima di attraversare un colpo d'occhio a chi è dietro il volante ci fa capire se il guidatore si è accorto di noi prima di lanciarci in strada. Per colmare una lacuna ha sviluppato il Cooperation Concept sulla base di una Mercede Classe S a guida autonoma sperimentale. In pratica un sistema che attraverso segnali luminosi e l'azionamento di funzioni specifiche interagisce con i pedoni.

COME L'AUTO “PARLA” AI PEDONI Nel video qui sotto si intuisce chiaramente il vantaggio di riuscire a far parlare le auto, che saranno connesse ad altri veicoli e alle infrastrutture ma non ai pedoni, con gli altri utenti della strada. Così sollevare il muso e aprire i retrovisori segnalerà al pedone che l'auto sta per partire ma il sistema luminoso attorno all'auto prevede tutta una serie di alert pensati per essere compresi facilmente. Delle luci specifiche segnalano se l'auto è in modalità autonoma oppure no, inoltre lampeggiano lentamente se l'auto sta rallentando, velocemente se sta per ripartire e segnalano l'intenzione di svoltare.

CON LE LUCI DINAMICHE I PEDONI SI SENTONO SICURI Perché tutto questo se le auto a guida autonoma sono già in grado di vedere i pedoni (in condizioni di visibilità non critica)? Secondo vari studi Mercedes, la segnalazione luminosa ha un forte effetto sull'accettazione dei veicoli autonomi. Non a caso le luci turchesi del Cooperation Concept sono state sviluppate per parlare ai pedoni, comunicandogli di aver rilevato la loro presenza e seguendo i loro movimenti finché sono nei dintorni dell'auto anche quando è ferma.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidenti stradali strade più pericolose d’Italia

Incidenti stradali 2018: le strade più pericolose d’Italia nel rapporto ACI

Dispositivi anti abbandono 30 euro bonus

Dispositivi antiabbandono e omologazione: come stanno le cose?

Incentivi auto elettriche 2020

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione