auto neopatentati lista 2020

Guida accompagnata e Foglio rosa: differenze

Quali sostanziali differenze tra la guida accompagnata dei 17enni e il foglio rosa dei 18enni? Tutto quello che c'è da sapere

26 maggio 2020 - 18:30

In Italia esistono la guida accompagnata e il foglio rosa, due modalità molto differenti per esercitarsi alla guida in vista del conseguimento della patente B. Il foglio rosa, nettamente più diffuso, è il documento che si rilascia dopo il superamento degli esami di teoria della patente e che consente di guidare l’auto per 6 mesi, con accanto un istruttore o un accompagnatore esperto, prima di sostenere la prova pratica. La guida accompagnata, introdotta nel 2012, è invece l’autorizzazione che permette, a chi ha 17 anni e una patente A1 o B1, di prendere progressivamente confidenza con la guida delle autovetture in modo progressivo, così da arrivare maggiormente preparati all’esame pratico della patente, dopo aver compiuto 18 anni.

CHE COS’È IL FOGLIO ROSA

Disciplinato dall’articolo 122 del Codice della Strada, il foglio rosa, come già scritto in precedenza, è l’autorizzazione che consente all’aspirante patentato di esercitarsi alla guida dei veicoli per cui è stata richiesta la patente (la B per le auto), purché al suo fianco si trovi, in funzione di istruttore, una persona di età non superiore a 65 anni e munita di patente valida per la stessa categoria o superiore, conseguita da almeno 10 anni. Il foglio rosa ha una validità di 6 mesi durante i quali l’interessato ha al massimo due tentativi per superare la prova pratica. Tuttavia in caso di doppia bocciatura può richiedere un secondo arco di validità del foglio rosa, al termine del quale, se non è ancora riuscito a superare la prova pratica, deve ricominciare tutto daccapo ripetendo pure l’esame di teoria.

Ricordiamo che quando si guida con il foglio rosa si è tenuti a rispettare gli stessi limiti di velocità e di potenza dei neopatentati, inoltre sul veicolo va posto obbligatoriamente il contrassegno con la lettera P (o ‘scuola guida’ se l’esercitazione si svolge a bordo di una vettura di un’autoscuola).

CHE COS’È LA GUIDA ACCOMPAGNATA

A decorrere dal 23 aprile 2012 chi ha compiuto 17 anni e ha già una patente A1 o B può richiedere la guida accompagnata (art. 115 comma 1-bis/1-septies CdS), previa autorizzazione della Motorizzazione Civile da rilasciarsi solo a chi abbia frequentato un corso di formazione della durata di almeno 10 ore di guida presso un’autoscuola o un centro di istruzione automobilistica. Durante la guida accompagnata il minore non può guidare da solo, ma deve avere sempre a fianco un accompagnatore con patente B o superiore conseguita da almeno 10 anni, di età non superiore ai 60 anni e che non abbia subito provvedimenti di sospensione della patente negli ultimi 5 anni. La vettura, inoltre, deve esporre, nella parte anteriore e posteriore, un contrassegno con la scritta in lettere maiuscole GA (Guida Accompagnata), di colore nero su fondo giallo retroriflettente.

GUIDA ACCOMPAGNATA: IL CORSO DI FORMAZIONE

Il corso di formazione propedeutico alla guida accompagnata dev’essere svolto su veicoli idonei per il conseguimento della patente di categoria B, muniti di segni distintivi e doppi comandi, e strutturato in lezioni individuali di durata non superiore a due ore giornaliere. Sul veicolo possono essere presenti solo il conducente e l’istruttore autorizzato e abilitato. Come detto, il programma prevede almeno 10 ore effettive di guida, di cui almeno quattro in autostrada o su strade extraurbane e due ore in notturna (scarica il programma). Il corso deve essere documentato da un apposito libretto delle lezioni di guida e si conclude con il rilascio al minore, da parte dell’autoscuola o del centro di istruzione, di un attestato di frequenza, corredato degli originali del libretto delle lezioni di guida.

L’aspirante al conseguimento della patente di categoria B, già minore autorizzato alla guida accompagnata, è esonerato dal ripetere le esercitazioni di guida (foglio rosa) purché presenti domanda di conseguimento della patente entro 6 mesi dal compimento del diciottesimo anno, e non sia incorso nella revoca dell’autorizzazione. Per tutti i costi relativi alla guida accompagnata vi rimandiamo al sito del MIT.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Come viaggiare in Fase 3

Come viaggiare in Fase 3: le novità del DPCM 14/7/2020

Cinture di sicurezza

Le cinture di sicurezza salvano più vite di altri sistemi in auto

Auto usate più vendute nel 2020: la classifica per Regione