Ford brevetta il supporto telecamera intelligente per la sicurezza di guida

Con una action cam a seguito il supporto pensato da Ford potrebbe garantire una dash cam in auto, per la sicurezza contro gli incidenti stradali

19 gennaio 2017 - 12:54

L'utilizzo di quelle che commercialmente vengono chiamate action cam è sempre più diffuso, soprattutto per gli appassionati della guida che vogliono riprendere le proprie gesta, magari durante un giro al limite in pista. Ford ha pensato ad un supporto per permettere di riprendere la strada avanti, riuscendo parallelamente a far dialogare la videocamera direttamente con la centralina dell'auto. Questa idea di Ford potrebbe però tornare utile anche per la sicurezza stradale, poiché ipotizziamo anche l'utilizzo della videocamera come dash cam.

L'IDEA DI FORD Altro non è che una specie di supporto per GoPro e simili quello pensato da Ford e del quale è stato depositato un brevetto (leggi anche dei sedili riconfigurabili brevettati da Ford). L'oggetto in questione permetterebbe di montare una videocamera in diverse posizioni dell'auto, che sia sotto al tetto oppure direttamente sul parabrezza, ed interfacciarla direttamente con la centralina dell'auto per carpire informazioni dai sensori stessi dell'auto. Questo permetterebbe al proprietario di riuscire a registrare le sue performance di guida, con in sovrimpressione dati interessanti come il tracking GPS, oppure il numero di giri del motore e la velocità.

COME FUNZIONA Secondo quanto si riesce a capire dai disegni depositati dalla stessa Ford, il supporto sarebbe capace di ruotare in senso orario o antiorario, per espletare una serie di funzioni. Tra queste, grazie anche al collegamento GPS ed alla lettura dell'angolo di sterzo dato dal conducente, ci sarebbe la possibilità di far ruotare l'inquadratura per seguire l'andamento della strada, sulla falsariga del funzionamento di quelli che sono i fari adattivi, che illuminano l'interno della curva ruotando direttamente i proiettori. Il supporto, però, pare possa essere comandato anche direttamente da qualcuno all'interno dell'auto, permettendo di orientarlo a seconda dei gusti di chi guida.

OBIETTIVO SICUREZZA Non nascondiamo che, dopo aver appreso di questo supporto made in Ford (leggi di come Ford abbia dato via i brevetti per le auto elettriche), il nostro pensiero è volato immediatamente verso le dash cam, le telecamere puntate sulla strada che possono essere utilizzate in caso di incidente per verificare la dinamica dell'impatto ed il comportamento degli automobilisti coinvolti (leggi delle anteprime Garmin al CES di Las Vegas, con dash cam incluse). Seppur la presenza di dati in sovrimpressione possa lasciar immaginare l'utilizzo di un apparato simile da parte esclusivamente di “smanettoni”, la possibilità di avere una camera fissa puntata sulla strada potrebbe tornare sicuramente utile in caso di sinistro. C'è da dire, però, che la videocamera in questione dovrebbe essere appostata (ed acquistata) direttamente dal proprietario, poiché non inclusa nei progetti del brand dell'Ovale Blu, così come dovrebbe essere accesa manualmente ed avere sufficiente spazio libero in memoria per registrare tutto il percorso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo