Estate 2013, partenze intelligenti: hanno ancora senso?

Si usa meno l'auto per le vacanze: per l'esodo 2013, non dovrebbero esserci mega-ingorghi

16 luglio 2013 - 6:00

Siete autorizzati a fare i debiti scongiuri: per l'esodo estivo 2013, non dovrebbero crearsi mega-ingorghi. Perché, per via della crisi, si usa meno l'auto e si va meno in vacanza. A questo punto, resta da capire se le cosiddette partenze intelligenti abbiano ancora un senso.

LA RECESSIONE MORDE – Con le famiglie italiane che hanno sempre meno soldi in tasca, c'era da aspettarselo. Parola di Viabilità Italia, centro di coordinamento nazionale del Ministero dell'Interno, e presieduto dal direttore del servizio polizia Stradale: la struttura si occupa di fronteggiare situazioni di crisi legate alla viabilità e di adottare, anche preventivamente, le strategie di intervento più opportune.sarà un'estate senza bollino nero. Niente giorni ad alto rischio, traffico molto intenso per le partenze relative al weekend del 3 agosto, in particolare proprio il sabato, quando potrebbero verificarsi code. I bollini rossi si avranno a partire dall'ultimo fine settimana di luglio. Queste le previsioni, e – siete scaramantici – consideratele le ultime parole famose.

COMUNQUE, ECCO LE GIORNATE “CALDE” – Sono finite le vacanze lunghe, a favore di quelle mordi e fuggi, scaglionate nei diversi fine settimana. E il calendario con le date a rischio, messo a punto da Viabilità Italia, ha tenuto conto proprio di questo cambiamento. Comunque, per evitare code interminabili in autostrada conviene partire in quei giorni meno critici, cioè quelli non contrassegnati da bollino rosso o bollino nero. Nel primo caso si tratta di traffico intenso con possibili criticità e quest'anno le date da bollino rosso saranno quelle del 26, 27 e 28 luglio oltre a tutti i weekend di agosto, mentre il bollino nero, ovvero le giornate più difficili, dovrebbero essere 3 agosto e 1 settembre. Oltre che sulle autostrade, si prevedono giorni critici anche sulla linea ferroviaria per chi prenderà il treno per raggiungere le località di vacanza. Trenitalia ha fatto sapere che in tutti i fine settimana di luglio e agosto, a partire dal venerdì pomeriggio, si concentreranno le partenze. Le date in cui ci saranno maggiori partenze saranno 13, 14, 20, 21, 27 e 28 nel mese di luglio, poi 2, 3, 9, 10 e 31 agosto e 1, 6 e 9 settembre. Gli afflussi maggiori saranno da nord verso sud, maggiormente verso Puglia e Calabria, ma discreto traffico ci sarà anche in direzione delle città d'arte quali Venezia, Firenze, Roma e Napoli.

UNA RECENTE RICERCA – La maggiore intensificazione del traffico è attesa a partire dall'ultimo weekend di luglio. Secondo un'analisi della Coldiretti basata su un'indagine di Ipr marketing: rispetto allo scorso anno quasi 2 milioni di italiani rinunciano a partire a luglio, che resta comunque il mese più scelto dalle famiglie (lo preferisce una su 3) per le ferie 2013, per il semplice fatto che consente di risparmiare. E in tutto il periodo estivo saranno meno di 32 milioni gli adulti che si concederanno almeno un giorno di vacanza fuori casa. Si taglia sulla durata della vacanza (lo fa il 25%) e sulla distanza delle mete (32%), e in tanti vanno alla caccia dei saldi con le offerte last minute. Il 18% parte in bassa stagione, mentre solo il 34% dichiara che non modificherà le proprie abitudini. Tra le spese da tagliare in vacanza per far quadrare i conti, ci sono per il 33% quelle dei divertimenti come cinema, parchi giochi, discoteche, ma c'è anche un consistente 25% che abbassa il livello degli alloggi scelti, rinunciando a una stella o più.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)