Estate 2013: bambini, come trasportarli

In viaggio coi piccini: massima attenzione alla sicurezza

15 luglio 2013 - 6:00

non sia un esodo estivo 2013 funestato da incidenti mortali, e che questi non coinvolgano i bimbi. Per fare viaggiare i piccini in sicurezza, occorre seguire alcune regole molto semplici: vediamo quali.

SERVE IL SEGGIOLINO – Sono ben 11.000 i bambini sino a 14 anni che restano feriti, ogni anno, in un sinistro stradale. Eppure solo un terzo dei bambini italiani viaggia in modo sicuro, il tutto per colpa esclusiva delle famiglie. Questione numero uno: il posto migliore per trasportare il proprio bambino è quello posteriore centrale, ma solo nel caso in cui l'auto sia dotata anche in questo qui della cintura a tre punti (piuttosto rara nelle auto di alcuni anni fa). Diversamente il punto più sicuro e comodo per il posizionamento del bambino è quello posteriore lato marciapiede. Molti genitori tuttavia preferiscono trasportare il bimbo accanto a sé sul sedile anteriore. Questa è una scelta permessa dall'articolo 172 del Codide della Strada, e quindi lasciamo fare a voi. L'unica giustificazione potrebbe essere il fatto di voler tenere sotto controllo il bebè durante il viaggio, magari interagendo con lui per i pochi secondi di un semaforo. Sicuramente meglio di continui contorsionismi alla ricerca del ciuccio o del giocattolino caduto tra i sedili, cui si esibiscono tanti genitori.

QUALE SCEGLIERE – I seggiolini per auto devono avere cinture regolabili in lunghezza e in altezza (si spostano verso l'alto sullo schienale del seggiolino quando il bambino cresce). L'aggancio delle cinture (generalmente a 4 o a 5 vie) è posizionato sul pancino del bambino. La chiusura ideale deve essere facile per un adulto (in modo da poter evacuare il bambino rapidamente in caso di urgenza) ma troppo dura per il bambino (che, statene certi, proverà in tutti i modi a slegarsi). Controllate le cinture: su alcuni modelli si arricciano in continuazione rendendo davvero snervante ogni salita in macchina. Meglio se sono larghe e non troppo sottili.

OCCHIO ALL'AIRBAG – I seggiolini possono essere sistemati davanti, posizionati però contromano per il gruppo 0+, dopo aver preventivamente disattivato (attraverso un apposito interruttore posto sotto il cruscotto – o lateralmente – e manovrabile con la chiave di accensione, oppure dal Body Computer dell'auto) l'eventuale airbag passeggero presente. È tuttavia importante ricordarsi diripristinarne il corretto funzionamento del dispositivo una volta giunti a destinazione. Altrimenti rischieremmo di rendere inutile la presenza di questo importantissimo sistema di sicurezza. L'utilizzo di seggiolini con attacco universale ISOFIX sarebbe consigliabile.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)