Esodo estivo 2015: il piano di viabilità e le previsioni sui bollini neri

Ecco il calendario dei giorni a traffico più o meno intenso e i tratti di autostrada interessati da cantieri e lavori in corso

23 luglio 2015 - 10:00

Ci siamo, gl'italiani sono pronti all'esodo estivo 2015. E infatti l'Anas ha elaborato il Piano di interventi e assistenza. “I nostri clienti – ha detto il neopresidente Anas Gianni Vittorio Armani – hanno bisogno di mobilità in sicurezza e senza difficoltà, di informazioni sull'andamento del traffico, di soluzioni per le emergenze nel più breve tempo possibile. Proprio per cercare di dare risposte concrete con azioni efficienti, l'Anas metterà in campo, durante il periodo dell'esodo estivo, 2.500 addetti su tutto il territorio per la sorveglianza, il pronto intervento, il coordinamento tecnico, l'infomobilità e la comunicazione ai clienti”. Ed ecco una delle questioni più importanti: “L'Anas ha attuato una drastica riduzione dei cantieri inamovibili sull'intera rete italiana e ha messo in campo ogni sforzo per la riapertura prima dell'esodo estivo, il 25 luglio, del viadotto Italia sulla autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria: un'arteria primaria per gli spostamenti Nord-Sud dove per la prima volta, quest'anno, sarà attivo un solo cantiere”.

SEI PUNTI CHIAVE – Il piano essenzialmente si sviluppa in sei punti.

1) Monitoraggio 24 ore su 24 del traffico sulla rete stradale nazionale e in particolare su alcuni tratti critici.
• A3 Salerno-Reggio Calabria: tratto tra il km 153 e il km 159 (viadotto Italia);
• Sicilia: Autostrada A19 Palermo-Catania; Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo;
• Friuli Venezia Giulia: Raccordi Autostradali RA13 e RA14 verso i valichi di confine;
• Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis): Umbria, Toscana, Emilia Romagna;
• Direttrici SS1 Aurelia; SS16 Adriatica; SS131 Carlo Felice; SS36 del Lago di Como e dello Spluga; SS45 di Val Trebbia; SS106 Jonica e SS18 Tirrena Inferiore.

2) Individuazione, sulla rete stradale e autostradale di competenza, dei cantieri inamovibili, che sono così individuati:
• 16 sui raccordi autostradali (1 sulla Chieti-Pescara; 1 Firenze-Siena; 1 Bettolle-Perugia; 1 raccordo di Reggio Calabria; 12 Sicignano-Potenza);
• 9 sulle autostrade, di cui: 1 sull'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria; 1 cantiere sul Grande raccordo anulare di Roma con interessamento della sola corsia di emergenza e di marcia lenta; 7 sulle autostrade siciliane;
• 162 sulle strade statali delle diverse regioni (lo scorso anno erano stati 186).

Sull'A3 sarà presente un solo cantiere inamovibile per 6 km tra lo svincolo Laino Borgo e lo svincolo Mormanno, e ciò costituirà un importante contributo alla fluidità e alla scorrevolezza del traffico.

3) Individuazione calendario del traffico con i “giorni critici”.
L'Anas prevede, in direzione sud, traffico molto intenso (giorni da bollino rosso): il 25 e il 26 luglio, dal 31 luglio al 2 agosto e il weekend dal 7 al 9 agosto. Particolarmente critica la mattina dell'8 agosto: si prevede bollino nero. Per il controesodo, in direzione nord, i giorni da bollino rosso sono il 22 e 23 agosto, il 29 e 30 agosto, la mattina del 5 settembre e il pomeriggio del 6.

4) Piano di interventi per l'A3. Il prossimo 24 luglio sarà aperto un nuovo tratto della A3 che comprende anche la Galleria Fossino e, il giorno successivo, il 25 luglio, si riaprirà al traffico (con doppio senso di marcia) il viadotto Italia. Il piano prevede che nei giorni di bollino nero dell'esodo, in caso di forte congestione di traffico, il viadotto Italia venga utilizzato in direzione sud con un unico senso di marcia su due corsie, mentre il traffico in direzione nord sarà deviato sul percorso alternativo Laino Borgo/Mormanno. Stessa soluzione sarà adottata eventualmente nel contro esodo, in direzione nord. Inoltre, è stato esteso ulteriormente il controllo della velocità media e istantanea con il sistema Vergilius, già attivo dal km 2,500 al km 52, fino al km 108.

5) Piano di interventi per il viadotto Himera sulla Autostrada A19 Palermo-Catania. Il 10 aprile 2015 un movimento franoso ha interessato il viadotto Himera 1 dell'Autostrada A19 Palermo-Catania, a seguito del quale Anas ha disposto la chiusura al transito del tratto tra lo svincolo di Scillato (km 56,800) e lo svincolo di Tremonzelli (km 73,000). Il 20 luglio scorso l'azienda ha avviato l'iter per l'affidamento dei lavori sul viadotto che saranno consegnati entro la prima metà di agosto. Gli interventi, per un costo di 9,3 milioni di euro, approvati dal Commissario delegato per l'emergenza Himera, Marco Guardabassi, prevedono: la demolizione della carreggiata in direzione Catania; l'adeguamento della strada provinciale 24 alle condizioni necessarie per la circolazione del traffico veicolare autostradale; la realizzazione della rampa di innesto in autostrada. Intanto l'Anas (sul proprio sito) ha individuato e predisposto dei percorsi alternativi per il traffico dei mezzi leggeri e dei mezzi pesanti.

6) La comunicazione ai clienti. Sono stati potenziati una serie di strumenti per una informazione precisa e tempestiva:
• Il sito internet stradeanas.it;
• Il servizio VAI (Viabilità Anas Integrata) disponibile gratuitamente sia per Smartphone, sia per piattaforma Apple (iPhone e iPad) e per Android in “Apple store” e in “Google play”. Si tratta di una piattaforma informativa che può contare su oltre 1000 stazioni di rilevamento sulla rete Anas, 200 telecamere fisse e 1100 telecamere mobili;
• La pagina Anas su Facebook e l'account @stradeanas su Twitter;
• Il canale istituzionale CCISS Viaggiare Informati del MIT al quale Anas partecipa attivamente con risorse dedicate e dati sul traffico.
• Collegamenti Isoradio/Ondaverde.
• Il Numero Unico 841.148 del Servizio Clienti Anas (a pagamento).
• Il Contact Center Anas Numero Verde A3 800.290.092 (attivo 24h/24h).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Daimler: il taglio di 6 miliardi e il futuro senza Nissan-Renault

Automobilisti italiani: il 79,5% afferma di rispettare le regole

Controllo pneumatici: la giusta pressione fa risparmiare 83 euro l’anno