Equa AQ: arriva l'etichetta energetica che rivela quanto inquinano le auto

Un nuovo standard di qualità dell'aria rivela quanti ossidi di azoto emettono realmente le auto diesel e benzina Euro 5 ed Euro 6. L'elenco è online

25 ottobre 2017 - 18:57

Il dieselgate ha sollevato molte questioni una delle quali è probabilmente molto importante, se non critica: le tecnologie attuali permettono ai motori a combustione di rispettare le stringenti normative Euro 5 e 6? In altre parole, gli inganni durante i test erano inevitabili perché i limiti erano irraggiungibili oppure le difficoltà erano proprie di qualche Marchio/modello? Alla luce di quello che è emerso, ad esempio dai risultati dei test di 52 auto svelati in Francia, la risposta giusta ci sembra la seconda. In realtà un ente indipendente rileva già da qualche tempo i valori delle emissioni su strada, misurate con i dispositivi portatili PEMS: si tratta di Emissions Analytics che pubblica da anni i valori degli NOx. Bene: diverse automobili, elencate nell'indice Equa AQ, rientrano nei limiti Euro 5 e 6 già oggi.

SI FA PRESTO A DIRE: MISURA! In realtà gli Equa Index sono più d'uno: oltre al Quality Air dedicato agli ossidi d'Azoto vengono prodotti gli Equa Mpg (rileva i consumi), Equa CO e CO2, sulle emissioni dei composti del Carbonio, e l'Equa Vans dedicato ai furgoni leggeri. Torniamo all'Air Quality: gli ossidi di Azoto NOx sono sul banco degli imputati perché nocivi per la salute (leggi che la CO2 non è un veleno) e la soglia massima di emissione per i veicoli è regolamentata, come noto, dagli standard Euro 6 nei suoi vari “dialetti” (per saperne di più leggi che dal 1° settembre 2017 è cambiato tutto nei test di omologazione).

Dal mese scorso l'inaffidabile ciclo NEDC, effettuato in laboratorio, è stato affiancato da test più realistici. Sappiamo bene come le rilevazioni di questo ciclo fossero non del tutto attendibili perché troppo distanti dalle le reali condizioni della guida su strada.

L'EMISSIONE “BALLA” Sembra inoltre non ben definito anche il valore che uscirà dal nuovo test ufficiale RDE (Real Driving Emissions), perché comunque il test su strada considera validi i valori ottenuti considerando il “fattore di conformità” che attualmente vale 2,1 mentre dal settembre 2019 scenderà a 1,5: oggi un test RDE sarà quindi considerato superato se l'auto emette fino a 168 mg/km di NOx nella prova su strada, valore ottenuto dal limite per l'Euro 6 (80 mg/km) moltiplicato per 2,1. Secondo Emissions Analytics il rating indicato dall'indice EQUA AQ permette di confrontare le auto in maniera più precisa perché i valori riportati derivano da prove eseguite in condizioni di guida normali, standardizzate ed esattamente ripetibili. Lo strumento utilizzato per la misurazione delle emissioni è lo stesso PEMS (Portable Emission Measurement System) usato dagli Enti normatori. Il CEO e fondatore di Emissions Analytics, Nick Molden, dice che: “EQUA Aq fornisce dati affidabili e imparziali sugli NOX per aiutare i potenziali acquirenti a orientarsi in modo consapevole in una scelta 'ecologically correct'. Siamo onorati di lavorare con i produttori diautoveicoli e con i politici per evidenziare, con le nostre prove, i veicoli più puliti e poter quindi migliorare la qualità dell'aria”.

ALLORA È POSSIBILE! Per garantire l'affidabilità dell'indice EQUA è stato creato una sorta di comitato scientifico, composto da studiosi provenienti dall'Imperial College e dal King's College di Londra, dall'International Council on Clean Transportation e dall'Università di Cambridge.

I risultati dei test eseguiti per creare EQUA AQ evidenziano che il rating “A+” (conforme ad Euro 5 o 6, a seconda dell'omologazione) per le auto a benzina è ottenibile anche da motori “enormi” come quelli montati sulle pesantissime Bentley Bentayaga 6.0 W12 e della Rolls-Royce Dawn 6.6 V12. Fra le compatte con quest'ambito punteggio troviamo però anche le varie Fiesta, Panda, 500, C1 così come le Golf, le Serie 3 e le grandi Mercedes Serie E e S. Anche molte diesel sono arrivate alla Classe A+: Classe E ed S, Q2, Serie 5 e 7 e Touran. In generale le diesel con il massimo dei voti hanno cilindrate medio-grandi (il motore più piccolo è l'1.6 Volkswagen) e questo corrobora l'ipotesi che le versioni più piccole di questi motori sono destinate ad estinguersi, non giustificando i complessi sistemi di pulizia richiesti dalle norme Euro 6 “vere” (leggi che Renault potrebbe fermare lo sviluppo dei motori diesel). In allegato troverete delle tabelle, una per i diesel e una per le benzina e ibride, che elencano una serie di automobili con punteggio massimo “A”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 2021-2022

Gomme invernali 2022 – 2023: ordinanze autostrade

Traforo Gran Sasso

Traforo Gran Sasso: chiusura, lunghezza e pedaggi 2022 – 2023

Traffico 7 e 8 dicembre 2022: le previsioni per il Ponte