Dal 2012 le Volvo si controlleranno dal cellulare

Sta per arrivare un'applicazione che consentirà al proprietario di una Volvo di consultare da uno smartphone alcuni dati dell'elettronica di bordo dell'auto, ma anche di localizzarla

10 giugno 2011 - 7:00

La casa di Göteborg introdurrà su tutti i suoi modelli in vendita dal 2012 una particolare applicazione per dispositivi mobili (purché dotati del sistema operativo Android) che consentirà ai proprietari di tenersi in contatto a distanza con la propria vettura, controllandola e azionando in remoto alcune funzioni.

NUOVE FUNZIONI – L'applicazione, del tutto gratuita e liberamente scaricabile, è un'estensione del servizio “Volvo on Call” che permette, in caso d'emergenza, di collegarsi a un call center per chiedere soccorso. Ora, però, sono state implementate nuove funzioni. Per esempio, è possibile accedere in remoto al computer di bordo della vettura e leggere sullo smartphone i dati che contiene, come l'autonomia residua consentita dal carburante contenuto nel serbatoio, il consumo medio registrato, la percorenza accumulata e la velocità media tenuta durante l'ultimo tragitto.

COLLEGAMENTO “ATTIVO” – Insieme a queste funzioni che potremmo definire “passive” poiché di sola consultazione, ve ne sono altre “attive” che consentiranno di agire direttamente sulla macchina. Per esempio, nei Paesi freddi, dove durante un parcheggio prolungato in inverno il motore rischia di gelare, si potrà attivare immediatamente a distanza l'apposito riscaldatore collegato alla rete pubblica, oppure impostarne l'avviamento differito. Sarà anche possibile bloccare o sbloccare le portiere, chiudere i finestrini lasciati aperti o, ancora, localizzare l'auto se ci si è dimenticati dove è stata parcheggiata, consultando sul cellulare la mappa dell'area dove si trova e facilitando ulteriormente la ricerca utilizzando una bussola che indicherà la sua posizione approssimata, attivando magari anche il clacson e i lampeggiatori d'emergenza.

È SOLO IL PRIMO PASSO – «Questa applicazione – ha spiegato Stefan Jacoby, presendente  e Ceo di Volvo – rappresenta molto di più di un semplice gadget. È invece il primo passo nell'ambito di una più ampia strategia aziendale da noi sviluppata per la connettività. Abbiamo cominciato a costruire un ponte verso il futuro e l'applicazione mobile sarà ampliata e arricchita di tutta una serie di opzioni».

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

DPCM 14 gennaio 2021: spostamenti vietati anche tra regioni in zona gialla [PDF]

Vision Zero: la maggior parte di automobilisti non sa cos’è

Pass invalidi

Pass invalidi falsificato: la Cassazione esclude la tenuità del fatto