Daimler avvisa Tesla, che però ha il primato di ordini negli USA

La Model S sbaraglia la concorrenza nelle vendite delle berline premium negli USA, Mercedes però punta al dominio del segmento entro 10 anni

20 ottobre 2016 - 10:00

Per i big mondiali delle quattro ruote la sfida della mobilità elettrica si terrà su segmenti inediti e aprirà il confronto commerciale e tecnologico con nuovi competitor. Cruciale sarà il segmento delle elettriche premium al cui dominio ambiscono soprattutto i luxury brand tedeschi. Di fatto il segmento è stato inaugurato da Tesla Motor con la Model S che la fa da padrona, ma Daimler svela un ambizioso traguardo da raggiungere tra meno di 10 anni. Entro il 2025 la Stella vuole divenire il marchio n.1 per le auto elettriche di lusso, ci riuscirà?

GLI SCENARI INCERTI DEL FUTURO ELETTRICO La mobilità elettrica è uno dei temi più caldi in ambito automotive e per le Case costruttrici è di fatto divenuto uno degli obiettivi primari da includere nelle scadenze a breve e medio termine. Con l'avvento delle automobili a batteria, e successivamente di quelle a guida autonoma, quello che possiamo definire l'ordine mondiale dell'industria automobilistica potrebbe essere sovvertito; quelli che ad oggi sono considerati “colossi” potrebbero vedersi superare da new entry e start-up tecnologiche. Uno dei segmenti commerciali che sembra confermare questa ipotesi è quello delle vetture elettriche premium, attualmente allo stato embrionale (Leggi la protesta di Elon Musk verso le Lobby che frenerebbero l'auto elettrica).

TESLA MOTORS SVETTA IN USA Secondo le statistiche pubblicate da Bloomberg, negli Stati Uniti sono state vendute 9.156 Model S durante il Q3 (mesi di luglio, agosto e settembre) con una crescita del 59% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; significativo è il fatto che le berline di Elon Musk hanno venduto più dei mostri sacri del lusso teutonico, Audi, BMW e Mercedes. Il distacco è considerevole se pensiamo che dopo la Tesla si sono piazzate la Classe S con 4.921 esemplari e la Serie 7 con 3.634. In prospettiva, quando l'elettrico diverrà una priorità, la factory californiana sarà in grande vantaggio, avendo di fatto fondato il nuovo segmento. (Sapevi che la Model 3 non arriverà prima del 2017).

TARGET ESTREMAMENTE AMBIZIOSO ENTRO IL 2025 Sui cambiamenti del mercato e sui nuovi scenari che stanno pian piano aprendosi si è pronunciato il numero 1 di Daimler Dieter Zetsche durante un'intervista rilasciata alla CNBC. Rispondendo alla domanda se la nuova piattaforma elettrica EQ fosse nata per contrastare l'ascesa Tesla Zetsche ha dichiarato: ” Se la si vuole intepretare in questo modo, va bene. Tesla è un costruttore di auto elettriche di successo, ma noi vogliamo essere i numeri 1 del segmento premium elettrico al più tardi entro il 2025″. La questione del predominio del nuovo segmento non è limitata al lancio di nuovi modelli elettrici, bisogna tenere conto dell'approccio dirompente di Elon Musk, il quale ha progettato e realizzato le auto, le infrastrutture per la ricarica, sta lavorando a una mega fabbrica per le batterie (Scopri quando la Giga Factory Tesla sarà operativa) ed ha allo studio un progetto per la produzione di pannelli solari, in collaborazione con Panasonic, da fornire ai propri clienti per la ricarica ecosostenibile delle vetture elettriche.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)