Continua la guerra al diesel: dal 2019 i primi blocchi a Milano

Arrivano con un anno di anticipo i blocchi sulle auto diesel a Milano. Un iter che porterà al blocco totale entro il 2025

27 marzo 2018 - 12:59

Prosegue la guerra al diesel. Dopo Roma – qui l'approfondimento -, si aggiunge un'altra città italiana, che, almeno questa è la proposta, già dal prossimo anno comincerà l'iter che porterà “all'epurazione” delle città dai danni provocati dai veicoli con motore diesel. A prescindere dal discorso legato alla vera nocività del gasolio in riferimento all'inquinamento – qui un nostro approfondimento -, è ormai chiaro il percorso che molte città stanno effettuando per accelerare l'arrivo di una mobilità più sostenibile, tanto che, nel caso di Milano, la richiesta è di accelerare i tempi rispetto a quello che era il piano iniziale. Si comincia dal 2019, con progressivi limiti che arriveranno fino al completo blocco entro il 2025.

ALL'ORDINE DEL GIORNO L'ANTICIPO DEL BLOCCO Come si compirà questo percorso? Partiamo dal risultato dell'ordine del giorno presentato da Noi per Milano, prima firma Elisabetta Strada, PD e Sinistra per Milano, i partiti che compongono la maggioranza all'interno del Comune di Milano, che ha votato riguardo l'accelerazione del processo di blocco di tutti i veicoli a gasolio. Inizialmente previsto a partire dall'ottobre 2020. La prima fase prevedrà il blocco di veicoli Euro 4 senza FAP – qui come funziona – con un blocco dal lunedì al venerdì nei mesi invernali, dalle 7.30 alle 19.30.

VIA VIA TUTTI I DIESEL Si partirà quindi dalle categorie più “anziane” di diesel, con un progressivo aumento dei blocchi. Lo step successivo, dopo le prime limitazioni del 2019, arriverà nell'ottobre del 2021, quando a tutte le auto Euro 4 diesel senza FAP non sarà più permesso circolare anche il sabato e tutti i mesi dell'anno. Si passa poi al 2024, quando arriverà il blocco per i diesel Euro 5, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 nei mesi invernali, mentre, nel 2025, toccherà agli Euro 6. Poi si seguirà lo stesso iter tracciato per le Euro 4, ovvero ad un anno di distanza dal primo blocco, arriverà un secondo che aggiungerà il divieto di circolazione il sabato per tutti i mesi dell'anno.

LIMITI ANCORA MAGGIORI PER L'AREA C I limiti riguarderanno anche l'accesso all'Area C di Milano che, dal 2023, non sarà più percorribile per i diesel Euro 5 e anche i più moderni Euro 7. Non solo blocco ai veicoli a gasolio in questo caso. Infatti non sarà possibile accedere anche con auto benzina Euro 0, 1 e 2 – inoltre vi ricordiamo il blocco di incentivo all'acquisto di auto diesel in Lombardia. Mentre per il 2030 è previsto lo “switch off” per l'Area C dei veicoli a motore termico. A margine di questa proposta di anticipare di un anno il progressivo blocco alla circolazione di veicoli diesel all'interno di Milano, non sono mancate le polemiche mosse dall'opposizione. 

LIMITE PER I CITTADINI O FAVORE? A riguardo è intervenuto Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale: “Ancora una volta la sinistra penalizza i tanti cittadini e city users che si recano al lavoro in automobile, con un ordine del giorno che anticipa a fine 2019 nuove restrizioni per i veicoli diesel Euro 4” che ha poi aggiunto “Senza nulla togliere ai principi di salvaguardia dell'ambiente, Forza Italia si schiera contro l'ennesima politica vessatoria nei confronti degli automobilisti, che dopo Area C e la creazione di decine di autovelox vengono disincentivati in ogni modo a mettersi al volante”. Diverso avviso per Filippo Barberis, capogruppo del Pd: “Con l'ordine del giorno appena approvato il Consiglio comunale imprime un'ulteriore accelerazione nell'attuare misure per il contrasto all'inquinamento e per favorire la qualità dell'aria a tutela della salute e della qualità della vita di tutti i milanesi”. Resta il fatto che, per i possessori di diesel a Milano, si prospetta un futuro decisamente complicato – cercando magari di passare a motorizzazioni ibride, qui dove si è esenti dal pagamento del bollo con auto ibrida

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Parco circolante in Europa 2019: la mappa per tipo, alimentazione ed età

Monopattini elettrici biciclette

Monopattini elettrici come biciclette: via libera alla circolazione su strada?

Bruxelles adotta il limite in città a 30 km/h dal 2021