Con la corretta manutenzione dell'auto si risparmia il 15% di carburante

Lo dice la "Guida 2012 al risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto" del Governo

19 febbraio 2013 - 10:00

Modalità di guida intelligente ed una corretta manutenzione dell'auto consentono di ridurre i consumi di carburante e le emissioni di CO2 fino al 15%, migliorando anche la sicurezza sulla strada. E' quanto emerge dalla “Guida 2012 al risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto” realizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero dell'Ambiente e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, guida che è online sul sito: www.mit.gov.it. Ne dà notizia l'Osservatorio Autopromotec, che è la struttura di ricerca di Autopromotec, la più specializzata rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell'aftermarket automobilistico.

MANUTENZIONE  VEICOLO E CONTROLLO PNEUMATICI – Come prima regola, la Guida raccomanda infatti agli automobilisti la cura della manutenzione del veicolo facendo eseguire sulla propria auto i controlli previsti dalla casa costruttrice del veicolo. Tra i primi controlli è bene partire innanzitutto dagli pneumatici rivolgendosi ad un rivenditore specialista per farne controllare a freddo la corretta pressione di gonfiaggio. Si tratta di una verifica molto importante perché una pressione errata influisce negativamente sui consumi di carburante, sull'usura dello pneumatico e soprattutto sulla sicurezza del veicolo. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, il “fai da te” deve essere sempre evitato perché per componenti essenziali per la sicurezza come gli pneumatici, sia nel caso della loro manutenzione che delle eventuali loro sostituzioni, occorre sempre l'intervento di un esperto professionista in grado di consigliare il miglior prodotto nel rigoroso rispetto della carta di circolazione della vettura, dove sono riportate le indicazioni sulle gomme che possono essere montate (misure, indice di carico e codici di velocità). Per quanto riguarda gli pneumatici invernali, inoltre, la Guida ne raccomanda l'impiego solo nelle stagioni in cui le condizioni climatiche li rendono necessari.

ATTENZIONE AI CARICHI ECCESSIVI – Sempre per ridurre consumi ed emissioni e rendere più sicura la stabilità del mezzo, la Guida consiglia poi di non aggravare il peso del veicolo con carichi eccessivi, rispettando il limite previsto dal costruttore ed indicato sul libretto di circolazione. L'utilizzo per il solo tempo necessario, pena effetti negativi sull'aerodinamica del veicolo e quindi sui consumi, è raccomandato anche per gli accessori e per i dispositivi come portapacchi e portasci così come, ovviamente, è bene in estate limitare l'apertura dei finestrini. L'uso limitato al solo tempo effettivamente necessario vale anche per i dispositivi elettrici dell'auto (lunotto termico, fari supplementari, ventola dell'impianto di riscaldamento, ecc) che richiede quantità superiori di corrente e questo, ovviamente, fa crescere i consumi di carburante. Così come, analogamente, anche un uso eccessivo del climatizzatore incrementa sensibilmente i consumi. In alternativa è perciò consigliabile, quando possibile, l'impiego dei normali aeratori presenti su tutte le vetture.

AUTOPROMOTEC A BOLOGNA – La ricerca di maggiore efficienza nei consumi di carburante e del rispetto della sostenibilità ambientale, oltre che gli automobilisti, coinvolge anche le case automobilistiche da sempre impegnate nel proporre nuove soluzioni sulle vetture e coinvolge anche gli operatori dell'aftermarket automobilistico con il loro costante sforzo di innovazione tecnica ed organizzativa. Sono proprio questi i protagonisti ed i temi su cui, tra gli altri, si incentrerà la prossima rassegna di Autopromotec, in programma a Bologna dal 22 al 26 maggio 2013.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Metano Self Service: a rischio il rifornimento fai da te

Consumi e prezzi benzina – gasolio giù: fino a -26% da inizio 2020

Auto usata: come comprarla al miglior prezzo