Usare gli indicatori di direzione alla guida: 5 errori da non fare

Il 70% dei conducenti nel mondo accende le frecce a caso: ecco i 5 errori più frequenti e come usare gli indicatori di direzione nel modo corretto

8 luglio 2020 - 10:47

Circa il 70% dei conducenti nel mondo non sa usare gli indicatori di direzione alla guida, oppure, se lo sa, usa le frecce nel modo sbagliato. Tra gli errori da non fare alla guida ci sono 5 situazioni più frequenti che hanno a che fare con l’uso degli indicatori di direzioni. Ecco quando e come segnalare correttamente una svolta e quando invece le frecce non servono.

INDICATORI DI DIREZIONE: SI ACCENDONO MOLTO MA NEL MODO SBAGLIATO

Il sorpasso a un altro veicolo, l’uscita da una rotonda o accostare per parcheggiare, sono le situazioni più frequenti in cui è obbligatorio usare gli indicatori di direzione, ma molti non lo fanno. Secondo un’indagine dell’Osservatorio globale Abertis sulla sicurezza stradale, le frecce si accendono in media fino a 220 mila volte durante la vita di un’auto. In diversi Paesi però è risultato che mediamente il 44% dei conducenti non sa usare gli indicatori di direzione correttamente durante il sorpasso o i cambi di corsia. Ecco i 5 errori più frequenti da non fare con l’uso delle frecce alla guida.

1.USARE GLI INDICATORI DI DIREZIONE PRIMA DI UNA MANOVRA

La regola che viene insegnata alla scuola guida (Specchietto-Freccia-Svolta) cade in disuso dopo qualche tempo dal superamento dell’esame. Prima d’iniziare qualsiasi manovra, è necessario assicurarsi che non arrivi nessuno. Il problema nasce quando ci sono veicoli accanto nell’angolo cieco e si segnala la manovra all’ultimo secondo. In tal caso, è necessario segnalare l’intenzione della manovra sufficientemente in anticipo in modo che altri veicoli (inclusi quelli nell’angolo cieco dei retrovisori) possano eventualmente segnalare la loro presenza o prendere le distanze. E’ sconsigliabile anche anticipare troppo l’uso degli indicatori di direzione per non confondere gli altri automobilisti.

2.GLI INDICATORI DI DIREZIONE E LE REGOLE SULLA PRECEDENZA

Accendere la freccia non concede automaticamente il diritto di precedenza. “Ma io avevo acceso la freccia” è ciò che si sente dire da chi scende dall’auto dopo un tamponamento a sua discolpa, sottovalutando però le regole del Codice della Strada. Soprattutto quando si cambia corsia o si svolta a sinistra, oltre a usare gli indicatori di direzione correttamente bisogna anche rispettare le regole sulla precedenza.

3.USARE GLI INDICATORI DI DIREZIONE DURANTE UN SORPASSO

Usare gli indicatori di direzione per pochi istanti è sbagliato (es. nel cambio di corsia). Il modo corretto di usare le frecce va da prima della manovra a manovra conclusa, non solo prima del sorpasso. Lo stesso vale nel cambio di corsia, in uscita e nel rientrare.

4.USARE GLI INDICATORI DI DIREZIONE SULLA ROTONDA

L’uscita da una rotonda e l’uso delle frecce crea sempre tanta confusione. Non è necessario segnalare l’immissione su una rotatoria o che per un motivo qualsiasi (es. aver superato l’uscita corretta) si continua a girare sulla rotonda. Quando si esce da una rotonda o si sta cambiando corsia (cosa frequente sulle rotonde più grandi e complesse) è importante usare gli indicatori nel modo corretto perché è il posto dove si verificano la maggior parte degli incidenti per incomprensioni.

5.USARE GLI INDICATORI DI DIREZIONE QUANDO NON SERVONO

I parcheggi e gli ingorghi non sono situazioni che richiedono l’uso delle frecce di emergenza. Come si vede spesso per le strade, molti conducenti attivano erroneamente le luci di emergenza quando si avvicinano al traffico lento. Non è errato segnalarlo in caso di una frenata improvvisa per auto incolonnate (le auto più recenti attivano l’hazard automaticamente). Tuttavia, se si sta per frenare all’improvviso sarebbe più naturale e corretto toccare in anticipo il freno qualche istante prima di frenare energicamente. Lo stesso quando ci si deve fermare per parcheggiare o accostare: non servono le frecce di emergenza perché chi segue non capisce le vostre intenzioni. E’ più corretto e comprensibile invece usare l’indicatore di direzione del lato su cui si intende fare la manovra.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Consumi e prezzi benzina – gasolio giù: fino a -26% da inizio 2020

Auto usata: come comprarla al miglior prezzo

DPCM 24 ottobre 2020

DPCM 24 ottobre 2020: spostamenti ‘sconsigliati’ (ma non vietati). Testo PDF