Si può guardare la TV in auto

Si può guardare la TV in auto?

Si può guardare la TV in auto? La risposta sembrerebbe scontata, soprattutto in riferimento al conducente, tuttavia vanno considerati alcuni aspetti

12 febbraio 2020 - 19:05

Come rispondere alla domanda “si può guardare la TV in auto”? Ok, in teoria non ci sarebbe nessuna necessità di vedere la televisione anche durante un tragitto in auto, eppure molti lo fanno. E rispetto al passato è diventato pure più semplice, perché per guardare la TV in macchina non è più necessario dotarsi di mini televisori o lettori dvd portatili, ma sono più che sufficienti dispositivi di uso ormai comune come smartphone, tablet e notebook, insieme a una buona connessione dati.

SI PUÒ GUARDARE LA TV IN AUTO? LA NORMATIVA

La normativa di riferimento sull’utilizzo della TV a bordo di un’auto è l’articolo 173 comma 2 del Codice della Strada, lo stesso che regolamenta l’uso dei telefonini alla guida. In effetti il CdS, in attesa di futuri quanto necessari aggiornamenti, raggruppa con un’unica terminologia tutti gli apparecchi radio-televisivi e telefonici, disponendo per essi le stesse prescrizioni e le medesime sanzioni. In particolare l’art. 173 comma 2 vieta “al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore […] Consentendogli invece “l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare” purché conservi una “adeguata capacità uditiva ad entrambe le orecchie che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani”. Il mancato rispetto di tali disposizioni comporta una multa da 165 a 661 euro.

IL CONDUCENTE NON PUÒ GUARDARE LA TV IN MACCHINA

Quindi il conducente non può guardare la TV in macchina (e ci mancherebbe altro!), così come non può distrarsi con l’uso del cellulare o di un altro dispositivo simile. Inoltre, poiché il conducente è tenuto durante la guida a “conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza” (articolo 141 comma 2 CdS), non deve neppure deconcentrarsi ‘sbirciando’, anche saltuariamente, una TV o un qualsiasi altro strumento di diffusione video nella disponibilità del passeggero sedutogli a fianco sul sedile anteriore. Ovviamente questi divieti si riferiscono al veicolo in movimento, dato che nulla impedisce al guidatore di vedere la TV o di maneggiare un telefonino in un’auto regolarmente in sosta e a motore spento, senza ovviamente disturbare la quiete pubblica con il volume troppo alto.

I PASSEGGERI POSSONO GUARDARE LA TV IN AUTO?

Contrariamente al conducente, i passeggeri hanno piena libertà di guardare la TV in auto, utilizzando dispositivi mobili o fissi (per esempio alcuni modelli hanno i monitor posizionati sui poggiatesta dei sedili anteriori, per essere visti dai passeggeri seduti su quelli posteriori). Anzi nei lunghi viaggi in auto con i bambini, TV, lettori dvd portatili, tablet e smartphone risultano utilissimi per farli un po’ svagare rendendogli il tragitto meno noioso. L’unica raccomandazione per gli altri occupanti dell’auto consiste nel tenere il volume a livelli accettabili per non distrarre il guidatore. Inoltre, per riprendere quanto scritto nel precedente paragrafo, al passeggero seduto sul sedile anteriore si raccomanda una certa prudenza nell’utilizzo di un dispositivo video, perché potrebbe (anche involontariamente) attirare su di esso l’attenzione del guidatore. Con conseguenze molto pericolose.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Global Road Safety : -50% di vittime stradali entro il 2030

Bonus dispositivi anti abbandono

Bonus dispositivi anti abbandono: come registrarsi al portale

Volkswagen come Tesla: le auto si acquisteranno direttamente dalla Casa