Sagoma limite veicoli: dimensione massima e deroghe

Focus sulla sagoma limite veicoli: la dimensione massima delle varie tipologie di veicoli ammessi a circolare su strada, le deroghe e le sanzioni previste

13 settembre 2021 - 12:00

Tranne nei casi in cui si verifichi un trasporto eccezionale, regolato dall’art. 10 del Codice della Strada, per circolare su strada i veicoli devono rispettare una sagoma limite. Ossia non devono eccedere, in lunghezza, in larghezza e in altezza, una dimensione massima, compreso l’eventuale carico. Ovviamente poiché ci sono veicoli diversi anche i limiti possono essere diversi e sono tutti descritti nell’articolo 61 del CdS, mentre l’art. 62 si occupa della massa limite complessiva a pieno carico.

Aggiornamento del 13 settembre 2021 dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto Infrastrutture che ha modificato la lunghezza massima di autoarticolati e autosnodati.

SAGOMA LIMITE VEICOLI: MISURE STANDARD

Ogni veicolo ammesso a circolare si strada deve avere, compreso il suo carico:

larghezza massima non eccedente 2,55 metri; nel computo di tale larghezza non sono comprese le sporgenze dovute agli specchietti retrovisori, purché mobili;

altezza massima non eccedente 4 metri; per gli autobus e i filobus destinati a servizi pubblici di linea urbani e suburbani, circolanti su itinerari prestabiliti, è consentito che tale altezza sia di 4,30 metri;

lunghezza totale, compresi gli organi di traino, non eccedente 12 metri, con l’esclusione dei semirimorchi, per i veicoli isolati. Nel computo di questa lunghezza non sono considerati i retrovisori, purché mobili. Gli autobus da noleggio, da gran turismo e di linea possono essere dotati di strutture portasci, portabiciclette o portabagagli applicate a sbalzo posteriormente o, per le sole strutture portabiciclette, anche anteriormente.

SAGOMA LIMITE VEICOLI: AUTOARTICOLATI E AUTOSNODATI

Gli autoarticolati e gli autosnodati non devono eccedere la lunghezza totale, compresi gli organi di traino, di 18 metri (prima delle modifiche del decreto Infrastrutture 2021 erano 16,5 metri) sempre che siano rispettati gli altri limiti stabiliti nel regolamento del CdS. Tuttavia gli autosnodati e i filosnodati destinati a sistemi di trasporto rapido di massa possono raggiungere la lunghezza massima di 24 metri, ma solo su itinerari in corsia riservata autorizzati dal MIMS. Gli autotreni e i filotreni non devono eccedere la lunghezza massima di 18,75 metri in conformità alle prescrizioni tecniche stabilite per legge. La larghezza massima dei veicoli per il trasporto di merci deperibili, in regime di temperatura controllata (ATP), può raggiungere il valore di 2,60 metri, escluse le sporgenze dovute ai retrovisori, purché mobili.

SANZIONI PER CHI SUPERA LA SAGOMA LIMITE

Chi circola con un veicolo o con un complesso di veicoli, compreso il carico, che supera i limiti di sagoma stabiliti, salvo che lo stesso costituisca trasporto eccezionale, rischia una multa da 421 a 1.691 euro. Il veicolo può proseguire il viaggio solo se il conducente provvede a rientrare nella soglia massima delle dimensioni, in caso contrario l’organo di controllo procede al ritiro immediato della carta di circolazione e della patente di guida, provvedendo con tutte le cautele affinché il veicolo sia condotto in un luogo idoneo. I documenti sono restituiti all’avente diritto solo quando il veicolo rientra in regola.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guidare in inverno: il 52% degli automobilisti europei ha i vetri appannati

Colonnine elettriche bonus 90 milioni

Dove sono le colonnine elettriche in autostrada (e non)?

Bonus revisione auto

Bonus revisione auto: come richiederlo dal 1° novembre 2021